In una vignetta tutta la frustrazione del popolo 5 Stelle: noi lavoriamo, “Lui” riscuote…

di OPEN

L’immagine è di Maria Improta, disegnatore vicino alle posizoni del M5S

Marione, al secolo Mario Improta, è un vignettista di satira politica. Fatte le debite proporzioni è il Makkox del M5s. Se non lo conoscete lo potete trovare sui social (anche se ogni tanto paga con qualche turno di squalifica gli eccessi polemici contro gli avversari – veri o presunti – del Movimento).

La vignetta che ha postato in questa prima domenica di luglio è molto indicativa, e riflette il momento difficile che vive il M5s, tuttora alle prese con i contraccolpi di un risultato elettorale che solo otto settimane fa lo ha dimezzato elettoralmente rispetto a un anno fa, e per di più ha raddoppiato i consensi dell’alleato-rivale Salvini. Non c’è bisogno di descriverla, perché il “fallo di frustrazione” contro il ministro dell’interno è voluto e chiaro. E ancor di più lo sono le righe che lo accompagnano su Facebook:

«‪La verità è che il #m5s avrebbe dovuto costringerlo a lavorare fin dal primo giorno.‬ ‪Invece per mesi e mesi #Salvini ha fatto solo campagna elettorale.‬ ‪E adesso, grazie ad un sistema compiacente, si prende i meriti del movimento stesso.‬ ‪Non siete incapaci, siete polli».

Fonte: Marione | La vignetta satirica sull’operato di Matteo Salvini nel primo anno di governo

Leggi anche: