Venezia, nave da crociera sbanda verso la banchina. La Procura apre un fascicolo – Il video

Nel bacino di San Marco si è rischiata nuovamente una collisione tra una grande nave e le piccole imbarcazioni

Nuovo (scampato) incidente di una grande nave nella laguna di Venezia. La nave da crociera Costa Deliziosa della compagnia Costa Crociere, secondo quanto riferito dalla Capitaneria di Porto di Venezia, avrebbe perso il controllo della prua, andando a sfiorare uno yacht ancorato in Riva Sette Martiri e altre piccole imbarcazioni vicine alla riva. 

Il pilota della nave da crociera, avvertito il possibile pericolo di impatto, ha fatto risuonare le sirene d’emergenza, mentre i rimorchiatori presenti nel porto hanno scongiurato il peggio, tentando di raddrizzare la prua della nave. A complicare le manovre della nave le avverse condizioni meteo, con grandine e pioggia battente sul bacino di San Marco. 

La testimonianza: «Ce la siamo vista venire quasi addosso»

«Ce la siamo vista venire quasi addosso, in Riva San Biagio. Era il momento di massima intensità del temporale – racconta un testimone all’Ansa – Non si vedeva più neppure San Giorgio, e a un certo punto abbiamo visto il ferry che si dirigeva verso il Tronchetto improvvisamente spostarsi a dritta, e subito dopo il suono forte e prolungato della Costa Deliziosa, di cui abbiamo poco dopo visto le luci, in mezzo all’oscurità».

«All’altezza di Riva San Biagio – continua il testimone – il rimorchiatore di prua (che mi pareva uno solo) ha tentato una manovra disperata portandosi completamente a dritta della nave, per ‘tirarla’ con la massima potenza di lì onde allontanarla dalla riva. Gradualmente la nave è riuscita a virare e a ricentrare la rotta».

Fonte: YouTube | Il passaggio della Costa Deliziosa da un altro punto di vista

Tra i passeggeri dei vaporetti e dello yacht si è scatenato il panico, nella paura che si potesse ripetere lo stesso incidente che ha visto scontrarsi, nel canale della Giudecca, la nave da crociera Msc Opera e un battello turistico, in cui rimasero ferite 4 persone. 

«Ho già disposto una immediata ispezione ministeriale per verificare quanto accaduto a Venezia – ha scritto su Facebook il ministro dei Trasporti, Danilo Toninelli – Il terzo rimorchiatore che abbiamo imposto è stato determinante per evitare un incidente. Ma non basta. Dopo 15 anni di nulla, siamo vicini a una soluzione per togliere le grandi navi da San Marco. E lo faremo tutelando sicurezza, ambiente, turismo e occupazione».

La Procura di Venezia apre un fascicolo sull’incidente

Il pm Andrea Petroni ha aperto un fascicolo senza indagati o ipotesi di reato. Oggi la Procura di Venezia ha ricevuto dalla Capitaneria di porto la relazione sulla rotta seguita dalla nave da crociera Costa Deliziosa. L’unico reato possibile potrebbe essere quella di rischio naufragio, anche se di fatto non c’è stato alcun incidente.

Il nodo da sciogliere riguarda la responsabilità di chi ha preso la decisione di far salpare la nave nonostante la tempesta. Il regolamento sulle Grandi navi in laguna infatti è molto restrittivo per quanto riguarda le condizioni meteo. Dopo aver letto le carte della Capitaneria, la Procura comincerà a sentire tutti soggetti coinvolti, dal comandante della nave fino ai capitani dei tre rimorchiatori intervenuti.

Leggi anche: