L’eurodeputato Magid Magid attacca Salvini a Strasburgo: «Perché è un codardo» – Il video

L’ultimo attacco a Matteo Salvini dai banchi del Parlamento europeo porta la firma dell’eurodeputato dei Verdi Magid Magid. In un discorso appassionato nell’aula di Strasburgo il giovane deputato ha lanciato una dura critica nei confronti del vicepremier per le politiche dei porti chiusi. 

«Matteo Salvini è un codardo che guarda un bambino che annega nel Mediterraneo e gli volta le spalle. Un codardo che si vanta del fatto di aver detenuto e arrestato una persona che invece salva gli altri. Un codardo che aggredisce le persone vulnerabili, i profughi che fuggono da zone di Guerra e i poveri».

Agli antipodi di Salvini, nell’altro emisfero del pianeta Europa o – per citare Magid – «l’incarnazione vivente di un’Europa più giusta, più gentile – di un’Europa che vorremmo costruire è Carola Rackete», la comandante della nave Ong Sea Watch 3 approdata irregolarmente a Lampedusa la notte del 29 giugno per portare su terra ferma 42 migranti che si trovavano a bordo della sua imbarcazione.

Nonostante siano diverse le navi Ong che cercano di salvare persone nel Mediterraneo, appellandosi alla legge del mare e scagliandosi contro la politica dei porti chiusi, Rackete è diventata il loro simbolo. Allo stesso modo Salvini è diventato il principale bersaglio di chi critica le politiche europee in tema di immigrazione.

Leggi anche: