«La Juventus si attiva per Neymar». Al Psg piacciono Dybala e Matuidi

Mundo Deportivo sgancia la bomba. Tra voci e interessi concreti, il punto

Scende in campo un’altra autorevole fonte per sostenere l’attivazione juventina e l’annesso tentativo di provare a portare a Torino lo scontento (ma strapagato) Neymar. Tra suggestioni e voci, è Mundo Deportivo, storico quotidiano vicinissimo al Barcellona, a svelare le armi a disposizione della Juventus per tentare, dopo quello di Ronaldo, il secondo colpo del secolo.

La strategia

Secondo il portale spagnolo, la Juventus avrebbe messo sul piatto del Psg due giocatori, Dybala e Matuidi, oltre a un pesante conguaglio economico. Da quel che risulta, anche su altri fronti, l’interesse parigino per la Joya e il centrocampista (un ex Psg) è più che concreto, tant’è che Dybala risulta essere il primo profilo gradito a Leonardo in caso di partenza (data da tutti per scontata) di O’ Ney, pagato due anni fa dal Psg 222 milioni di euro per strapparlo al Barcellona.

Le difficoltà e i costi

Al netto delle indiscrezioni, al di là degli apprezzamenti (reali) per Dybala e Matuidi, il Psg preferirebbe tenere distinte e separate le eventuali operazioni. Insomma, niente contropartite. Neymar si paga solo in contanti e servono almeno 200 milioni di euro. Di giocatori in uscita da Torino a Parigi si discute, eventualmente, su altri tavoli.

La Juve andrebbe, dunque, a scontrarsi con le stesse obiezioni mosse dal Psg al Barcellona e al Real Madrid. Entrambe hanno offerto giocatori per abbassare le pretese (da Coutinho a Bale), ma il Psg è intransigente. Questione economica e di principio.

Non solo. Oltre alle dinamiche relazionali tra i club, bisognerebbe affrontare anche il nodo ingaggio di Neymar, che a Parigi viaggia sui 30 milioni di euro a stagione. Con Ronaldo e De Ligt già ampiamente sopra la media di squadra, i campioni d’Italia dovrebbero fronteggiare un altro, ingente esborso economico.

Intanto, tra una voce e l’altra, la Juve deve fare i conti anche con gli esuberi: Higuain, acclamato dai tifosi, resta in uscita (la Roma lo attende e chiede informazioni anche per Rugani). Così come Khedira, che piace in Turchia. Mentre Perin rischia seriamente di fare il terzo a Torino dopo che è naufragata la trattativa col Benfica.

Il fattore Zahavi

Un uomo chiave per l’uscita di Neymar dal Psg sarà Pini Zahavi. Secondo Goal, l’agente, 75 anni, uomo di fiducia della famiglia Neymar, sarà in settimana il tramite tra Juventus e Psg. L’indiscrezione è clamorosa, gli intoppi tanti. Ma quando di mezzo ci sono il potente Pini Zahavi, e la volontà di Neymar di lasciare Parigi, tutto sembra meno impossibile.

Foto di copertina / Ansa

Leggi anche: