Riunione notturna M5S dopo il sì alla Tav. Taverna: «Nessuna giravolta. Restiamo no Tav» – Il video

Vertice ristretto dei parlamentari 5 Stelle, dopo un confronto con Luigi Di Maio, per elaborare una strategia sulla Torino-Lione dopo il cambio di rotta di Conte

Un incontro a due passi dal parlamento per i vertici del Movimento 5 Stelle, dopo il parere favorevole del premier Conte alla Tav per motivi economici. Alla riunione hanno partecipato i capigruppo di Camera e Senato, Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli; Paola Taverna, Stefano Buffagni, Riccardo Fraccaro e Pietro Dettori (dell’associazione Rousseau, nonché braccio destro di Davide Casaleggio a Roma).


Assente Luigi Di Maio, con cui il gruppo ristretto di parlamentari ha avuto un confronto dopo l’uscita del video-messaggio del presidente del Consiglio. «Il parlamento è sovrano dice il sottosegretario Buffagni, così come il ministro Fraccaro e la senatrice Taverna: «Non abbiamo fatto nessuna giravolta. Vedremo come andrà la votazione in aula».

Tutti i presenti hanno ribadito che il Movimento 5 Stelle resta no Tav, ma in aula i pentastellati non avranno – salvo ripensamenti – la maggioranza dei voti per bloccare l’opera. Il tema ha infatti compattato il centrodestra ma anche il Pd, oltre ad aver incassato il sì del presidente del Consiglio con il cambio di rotta annunciato ieri.

Leggi anche: