Che bel Napoli! Cade col Barcellona (2-1), ma incanta. Adl a tutto mercato – VIDEO

Gli azzurri impressionano per un’ora abbondante. Il polacco sbaglia troppo. La decide Rakitic

La garanzia di spettacolo era pluriennale e si è capito subito che il giocattolo del divertimento tra Napoli e Barcellona avrebbe funzionato a meraviglia. Alla fine nella prima delle due partite americane tra azzurri e catalani vincono gli uomini di Valverde, privi di Messi e bravi a sfruttare al massimo le occasioni sotto porta. Forse l’unica pecca di un Napoli bello, vivace, pulito e all’altezza della situazione. Come già dimostrato contro il Liverpool. Ancelotti cercava risposte importanti. Le ha avute.

Cercasi gol disperatamente

Un neo, però, emerge. E non è la prima volta. Il Napoli, che replica con la solita giocata Insigne-Callejon all’iniziale vantaggio di Busquets, ha anche l’opportunità di vincerla l’amichevole. Milik, però, continua ad avere le idee appannate in zona gol.

Il valore tecnico del polacco non si discute anche se, a fronte di gol bellissimi, anche nel recente passato si è macchiato di errori da matita blu (vedi ultima gara di Champions a Liverpool) e senza scolorina in circolazione.

La differenza è tutta lì. Il Napoli, per un’ora addirittura superiore ai catalani, sbaglia; loro no, e Rakitic regala il 2-1 finale che per Ancelotti è la più dolce delle sconfitte. Aspettando il mercato e un po’ di freddezza in più in area di rigore.

Intanto proprio di calciomercato è stato intervistato da ESPN il presidente De Laurentiis. Che coccola Lozano e parla del solito James. Non dei goleador, ma altri brevilinei di qualità per migliorare una struttura di squadra che cresce di giorno in giorno. Spaventando anche i giganti del Barcellona con i quali si incroceranno gli scarpini sabato sera, a Detroit, per la rivincita.

Foto di copertina Ancelotti / Ansa