Berlusconi non ci sta: FI «radicalmente contraria» al listone salviniano

Non così in fretta: Berlusconi mette in campo le sue condizioni per un’alleanza di centrodestra

Berlusconi mette i bastoni tra le ruote ai piani di Salvini, che vorrebbe inglobare i consensi del centrodestra e farla da padrone. Secondo quanto si apprende, Forza Italia sarebbe contraria a qualsiasi ipotesi di accordo con il leader leghista che comporti una lista elettorale unica. È questa la decisione adottata dal coordinamento degli azzurri nel corso del vertice a Palazzo Grazioli.

La notizia arriva in concomitanza con la smentita di Salvini in merito a un presunto incontro con il Cavaliere nel pomeriggio. «Sono impegnato al Viminale», aveva risposto a un giornalista. «Oggi è una giornata delicata sul tema immigrazione», ha aggiunto, riferendosi con buona probabilità alle centinaia di migranti salvati in questi giorni dalle Ong.

Forza Italia sembrava certa di poter dettare le condizioni dell’accordo e di aver convinto il vicepremier leghista che senza gli azzurri non si va al voto e non si vince al Sud. Ma se gli azzurri rifiutano il listone, evidentemente l’accordo, in questa fase non è stato trovato: la lista unica darebbe a Forza Italia la possibilità di “chiedere” collegi con maggiore possibilità di elezione. Da considerare d’altro canto che correre da soli, in alleanza, garantirebbe al partiti di Silvio Berlusconi di avere un peso proprio, una percentuale elettorale, il nome che sopravvive, un gruppo parlamentare autonomo.

Leggi anche: