Cessione Sampdoria, ci siamo: lettera di intenti tra Ferrero e il gruppo di Gianluca Vialli

Dopo cinque anni sta per chiudersi l’avventura dell’istrionico presidente blucerchiato. Affare da circa 90 milioni di euro

Dopo gli spifferi di ieri, ecco il riscontro ufficiale: è in corso la trattativa per la cessione della Sampdoria da Massimo Ferrero al gruppo che fa capo all’ex bandiera blucerchiata, Gianluca Vialli. Le parti si sono impegnate in una trattativa in esclusiva fino a settembre per il passaggio delle quote azionarie del club.


Il comunicato e i convenevoli

Ecco, dunque, il comunicato affidato dal gruppo Vialli all’Ansa: ‘Holding Max srl, il veicolo di investimento della famiglia Ferrero – ha firmato una lettera di intenti con il consorzio CalcioInvest, LLC (guidato da Gianluca Vialli, James Dinan ed Alex Knaster) in relazione all’acquisto di U.C. Sampdoria spa, prestigioso club di serie A.

Ai sensi della lettera di intenti è stata concessa in questa fase a CalcioInvest, LCC l’esclusiva per la prosecuzione della trattativa sino al mese di settembre. Le parti lavoreranno con il fine auspicato di concludere l’operazione a settembre, una volta che siano preventivamente smarcati i punti ancora non definiti, nonché negoziati e convenuti i testi contrattuali definitivi”.

Ha fatto sentire la sua voce anche il presidente Ferrero che ‘sottolinea di nutrire grande stima e simpatia per il consorzio CalcioInvest, LLC e in particolare per Gianluca Vialli, persona di spessore e indiscussa leggenda della storia blucerchiata’.

Le cifre

Nel comunicato non si fa ovviamente riferimento a cifre ufficiali, ma qualche numero gira per i carruggi di Genova con ampio grado di attendibilità. Ferrero avrebbe abbassato le sue pretese iniziali: da 100 a circa 90 milioni di euro, purché vengano pagati tutti subito e cash (la prima offerta era di 45 milioni). Le parti sono vicine all’accordo totale. La Samp può voltare pagina.

Foto di copertina Ansa