Due falli di mano non fischiati in area, lo Schalke insorge. E sui social taglia le braccia ai calciatori del Bayern

immagine non trovata :(

Clamoroso autogol social della squadra di Gelsenkirchen. Il club voleva protestare per due rigori non concessi

La magra figura sul campo ci poteva stare, quando Lewandowski fa Lewandowski e ne mette tre diventa dura, ma lo scivolone social dello Schalke 04 (0-3 contro i campioni di Germania) è un ruzzolone mediatico da epic fail. O, meglio ancora, lo scudetto del trash. Quello che voleva essere un manifesto d’ironia in salsa humour è diventato un boomerang.

Mani galeotte. E poi ‘tagliate’

Il social media manager dell’account americano dello Schalke ha deciso di tagliare con effetto photosphop le braccia ai giocatori del Bayern Monaco. La causa? I due rigori non accordati sullo 0-2 dall’arbitro alla squadra di casa. Due ‘mani’ che, in base alle nuove norme che azzerano il concetto di volontarietà (vedi rigore assegnato ieri alla Fiorentina contro il Napoli), avrebbero dovuto indurre il direttore di gara ad assegnare altrettanti rigori ai padroni di casa (clamoroso quello non concesso per braccio largo di Perisic). Ma così non è stato.

Vendetta social

Ci ha pensato a modo suo, e in base a un concetto di tatto fin troppo discutibile, il profilo statunitense dello Schalke a indossare la sciarpa della nemesi più accesa, incarnando e sovrastando la figura del sostenitore più oltranzista. Via col mouse e clic sui programmi di modifica con dose zero di ironia. E il pieno di pessimo gusto.

L’arbitro ha ciccato, Lewandowski ha segnato. Il social media manager pure, ma nella porta sbagliata.