Mistero Banksy, sparito il murale con la bandiera Ue a Dover: chi lo ha coperto?

In passato, proprietari dell’edificio avevano manifestato la volontà di vendere l’opera d’arte del misterioso artista

Qualsiasi muro sia dipinto da Banksy, il writer dall’identità segretissima, è destinato a far parlare di sé. Nel bene e nel male. Questa volta, però, non si discute di arte, ma di censura: qualcuno, nella notte tra il 25 e il 26 agosto, ha cancellato o coperto il murale che l’artista aveva regalato a Dover, Inghilterra, per manifestare il suo dispiacere per la Brexit.

L’opera fu realizzata nel 2017, non molto dopo il referendum del 23 giugno 2016 in cui i cittadini del Regno Unito si espressero a favore del Leave. Il murale, adesso non più visibile, raffigurava un operaio intento a rimuovere con lo scalpello una delle 12 stelle della bandiera dell’Unione europea.

Non si sa chi ha apposto il telone davanti all’opera e ha innalzato un’impalcatura: la parete dell’edificio Castle Amusements è di proprietà della famiglia Godden. Secondo il Telegraph, potrebbe aver stretto un accordo per la vendita, a fortiori ratione che nel 2017 la proprietà aveva dichiarato: «Stiamo valutando le opzioni per la conservazione, la rimozione o la vendita del pezzo».

Leggi anche: