Banksy veste le star: il suo giubbotto anti-pugnale indossato dal rapper Stormzy sul palco del Glastonbury

Durante la 49esima edizione di uno dei festival più famosi del Regno Unito, l’artista, a sua insaputa, ha cantato con un gilet imbottito disegnato dallo street artist più misterioso al mondo

Con un’operazione orchestrata alla perfezione, Banksy è riuscito a far parlare in tutto il mondo della sua ultima opera (come al solito). Lo street artist dall’identità segretissima ha portato sul palco del festival di Glastonbury, uno dei più famosi del Regno Unito, un giubbotto anti-pugnale sul quale ha disegnato la Union Jack, l’iconica bandiera britannica. La vittima inconsapevole? Il rapper inglese Stormzy.

Vittima, poi, si fa per dire: la performance del cantante sarà sicuramente ricordata per i prossimi anni. Tre cose hanno reso indimenticabile la presenza di Stormzy sul palco della 49esima edizione del festival. Primo, appunto il gilet imbottito indossato a sua insaputa, complici gli assistenti di palco del musicista: è la prima volta che Banksy veste qualcuno, ed è stato lo stesso street artist a rivelarlo tramite un post su Instagram ore dopo l’esibizione. «Sono assolutamente senza parole», ha commentato Stormzy su Twitter dopo averlo scoperto.

Secondo, Stormzy è il primo artista solista britannico nero nella storia a essere stato scelto come headliner, ovvero il performer principale della giornata, al festival di Glastonbury. Terzo, il suo concerto è stato accompagnato dalla traduzione in lingua dei segni di Tara Asher, una delle pochissime interpreti al mondo specializzate nel trasformare rap e hip hop in un linguaggio comprensibile alle persone sorde.

https://twitter.com/ColinGPaterson/status/1144880941493620736?ref_src=twsrc%5Etfw%7Ctwcamp%5Etweetembed%7Ctwterm%5E1144880941493620736&ref_url=http%3A%2F%2Fwww.rainews.it%2Fdl%2Frainews%2Fmedia%2Fultimo-Banksy-si-indossa-e-il-giubbotto-anti-pugnale-del-rapper-Stormzy-d14df48d-12c0-44e0-9a7d-0218e2a39aa7.html

«Absolutely fu**ing speechless»

«Ho cantato a Glastonbury vestito con un giubbotto anti-pugnale disegnato dal più grande, il più iconico artista vivente sulla Terra. L’unico e solo Banksy». Stormzy, il cui outfit è stato deciso dagli assistenti come avviene in genere per gli artisti, è venuto a conoscenza dell’artefice del gilet solo dopo che lo stesso Banksy ha reso pubblica l’operazione sul suo account Instagram.

https://www.instagram.com/p/BzTGB0KJJGi/

Gli artisti della 49esima edizione del Glastonbury

The Killers, The Cure e Stormzy sono stati gli headliner dell’edizione 2019, che ha visto avvicendarsi sul palco anche Kylie Minogue, Janet Jackson, George Ezra, Liam Gallagher, Vampire Weekend, Lauryn Hill, Miley Cyrus, Bastille, Hozier, Sheryl Crow, Anne-Marie, Years & Years, Tom Odell, Carrie Underwood, Mavis Staples, Bjorn Again, The Proclaimers, Langa Methodist Church Choir, Tame Impala, The Chemical Brothers, Christine and the Queens, Jon Hopkins, Wu-Tang Clan, Janelle Monáe, Interpol, Sean Paul, The Streets, Cat Power, Hot Chip, Rex Orange County, Two Door Cinema Club, The Charlatans, The Lumineers, The BlundaBus, Courteeners, Sigrid, Dave, Billie Eilish, Jorja Smith, Jungle, Kamasi Washington, Pale Waves, Bugzy Malone, Friendly Fires, Babymetal, Lewis Capaldi.

Leggi anche: