Juve, Sarri vuole esserci contro il Napoli. Rugani-Roma, ore decisive. E Dybala…

Giovedì il confronto decisivo con i medici bianconeri. Ultimi fuochi di mercato in uscita…

Mancano ancora quattro giorni, sembrano tanti ma non lo sono. Soprattutto per Maurizio Sarri che prova a bruciare le tappe del recupero dalla polmonite che lo ha colpito per essere regolarmente in panchina sabato sera quando allo Stadium sarà Juve-Napoli. Il big match arriva presto, ma in un campionato che vede bianconeri e azzurri già lanciatissimi (con l’Inter terzo, ingombrante incomodo), gli scontri diretti rischiano di essere come una specie di finale su andata e ritorno.

Giovedì decisivo

Sarri sta meglio, e lo si è capito anche lunedì quando si è presentato alla Continassa concedendosi ai tifosi per una lunga seduta di selfie e autografi. Vuole esserci contro il Napoli l’ex più atteso. E, secondo quanto riportato da La Stampa, Sarri avrà nella giornata di giovedì (o al massimo venerdì) un colloquio con lo staff medico della Juve: il confronto decisivo per capire se il 31 agosto potrà essere in cabina di pilotaggio.

La società opta per la strada della prudenza, l’allenatore vorrebbe evitare il terzo forfait dopo aver saltato le sfide di Trieste (amichevole) e Parma (esordio in campionato).

https://www.instagram.com/p/Bzv4ZKPIFZw/

Rugani, giorno decisivo

Continua, intanto, a tenere banco il mercato. E sul banco delle trattative finisce ancora una volta Daniele Rugani. E’ lui il difensore sacrificato dalla Juve, senza se e senza ma. Oggi altro confronto tra Paratici, che spinge per la cessione a titolo definitivo, e i giallorossi, che chiedono uno sconto. Al momento tra le parti si registra una soluzione di stallo: le giovani, e interessanti, contropartite tecniche offerte dalla Roma sono oggetto di valutazioni economiche differenti tra i due club.

Dybala e Neymar

In un modo o nell’altro in questa settimana finiranno anche due tormentoni da quasi 400 milioni di euro: quelli di Dybala e Neymar, peraltro strettamente connessi. Il Barcellona è tornato alla carica per il brasiliano, non convocato per la seconda gara di fila dal Psg. Se O’Ney dovesse tornare in Catalogna, i francesi andrebbero dritti su Dybala. Ma il tempo stringe, la trattativa non sarebbe semplice. E il rischio che ognuno resti dov’è è alto.

Foto di copertina Ansa

Leggi anche: