Los Angeles, la clochard che canta Puccini in metro ha trovato casa: la svolta grazie al crowdfunding

Emily, cresciuta in Russia, era finita in mezzo alla strada dopo una disavventura con la sanità americana

Era rimbalzata sui giornali online e sui social, Emily Zamourka, 52 anni, la clochard che cantava Puccini nella metropolitana di Los Angeles, ripresa dal telefono cellulare di un poliziotto.

E ora la donna ha trovato casa, e potrà pagare un affitto grazie ai 50 mila dollari raccolti in poco più di 48 ore grazie a una campagna di crowdfunding inizialmente istituita per ricomprarle il violino che le avevano rubato.

Emily, cresciuta in Russia e con il sogno di affermarsi come cantante, era finita in mezzo alla strada dopo una disavventura con la sanità americana che l’aveva lasciata piena di debiti. Intanto il Downtown Women’s Center di Los Angeles ha offerto di darle un tetto a partire da oggi.

O mio babbino caro, l’aria intonata dalla donna ieri è diventata in poco tempo topic trend su Twitter. «Quattro milioni di persone chiamano Los Angeles casa. Quattro milioni di voci… a volte devi fermarti e ascoltane una sola per sentire qualcosa di bellissimo», si legge nel micro-messaggio del Dipartimento di Polizia visto da oltre 300mila persone.

Leggi anche: