Riserva di lusso a costi non proibitivi: tre italiane su Rakitic. Ma il pericolo arriva dalla Manchester Red

Il croato è più che ai margini del Barcellona e vuole una nuova esperienza. A gennaio può cambiare aria

Alla Juve Ivan Rakitic, con la compartecipazione di alieni in blaugrana, è costato la finale di Champions di Berlino 2015. Adesso di quel giocatore sono rimaste le qualità, non il prezzo. E così il 31enne croato del Barcellona, scontento dello scarso minutaggio in Catalogna (una sola gara da titolare e spiccioli di minuti qua e là), finisce – più che altro si mette – sul mercato. Rakitic, coperto dalla gioventù di Arthur e De Jong, può andare via a gennaio. Ci pensano, tra gli altri, Juve, Inter e Milan. Ma come? E a che prezzo?

Costi, corteggiatori e rivali


La valutazione di Rakitic, il cui contratto col Barca scadrà nel 2021, è scesa intorno ai 35 milioni di euro. Non una enormità, visto il valore del giocatore e le quotazioni folli degli ultimi tempi. Per il Milan, però, la somma, soprattutto in rapporto all’età del calciatore, potrebbe essere troppo pesante da affrontare, nonostante Boban e Maldini abbiano esplicitamente riconosciuto che in squadra manchi un po’ di esperienza.

Su Rakitic, pallino di Marotta ai tempi del bianconero, hanno messo gli occhi anche la Juventus (che, però, deve piazzare già qualche esubero in mezzo al campo, Emre Can in primis) e l’Inter. Che nel ruolo di mezzala ha sperimentato, proprio contro la Juve, come Sensi (e lo stesso Barella) necessitino di adeguate alternative in zona.

https://www.instagram.com/p/B3lCmlSHkxa/



Il croato può essere un grande colpo. Ma la vera insidia arriva dall’Inghilterra. Tottenham, e soprattutto Manchester United, sono pronte a mettere sul piatto un bel po’ di soldi. E i Red Devils, in particolare, non avrebbero problemi ad assicurare al centrocampista un ingaggio incompatibile oggi con gli standard italiani. Rakitic aspetta, lo United pressa. Le milanesi e la Juve osservano.

Leggi anche:

Foto di copertina – Ansa