A Predappio una messa per Mussolini, l’Anpi: «Intollerabili manifestazioni di stampo fascista»

E su Twitter la nipote del Duce scrive: «Il cimitero e la chiesa sono luoghi sacri che richiedono rispetto»

Si terrà domenica 27 ottobre alle 11.30, nella Chiesa di San Cassiano, vicino al cimitero di Predappio, la messa in suffragio di Benito Mussolini. La cripta, invece, resterà aperta dalle 8.30 alle 18. Ad annunciarlo è la nipote del Duce Alessandra Mussolini che, in un tweet, scrive: «Il cimitero e la chiesa sono luoghi sacri che richiedono rispetto».

La messa è nel giorno in cui fu proclamata la Marcia su Roma.

«Il rispetto per i morti c’è. Il problema è che questa commemorazione non si trasformi in un’apologia del fascismo e della celebrazione di Mussolini che è stato una disgrazia per l’Italia. Ha trascinato l’Italia in un dramma che non è stato solo quello della guerra ma della soppressione delle libertà democratiche» ha dichiarato il vicepresidente dell’Anpi, Emilio Ricci.

«Non vanno tollerate manifestazioni di stampo fascista – aggiunge – Abbiamo rispetto per le vicende personali della famiglia ma siamo molto duri dal punto di vista politico e morale. Noi non dimentichiamo, siamo difensori della memoria e di tutti i martiri massacrati dai nazisti e dai fascisti».

Leggi anche: