Figlio di Salvini sulla moto d’acqua della polizia, chiesta l’archiviazione per i tre agenti della scorta

Dopo la vicenda del 30 luglio scorso, a carico dei tre poliziotti era stato aperto un fascicolo

La Procura della Repubblica di Ravenna ha chiesto di archiviare, «per tenuità del fatto», il fascicolo relativo ai tre agenti della scorta di Matteo Salvini che hanno cercato di impedire al giornalista di Repubblica Valerio Lo Muzio di riprendere il figlio dell’allora ministro dell’Interno su una moto d’acqua della polizia a Milano Marittima, nel Ravennate. Il fatto risale al 30 luglio quando Salvini era in vacanza in riviera insieme al figlio.

Il video pubblicato da Repubblica, che provocò notevole dibattito, faceva vedere agenti della polizia in moto d’acqua con il figlio di Salvini. Ma la questione sulla quale la procura concentrò soprattutto la sua attenzione fu il tentativo di impedire al giornalista di fare le riprese. È per questa vicenda che si chiede l’archiviazione. Lo Muzio e i suoi legali stanno valutando se opporsi o meno alle richiesta della procura ravennate.

Leggi anche: