Sondaggi, Openmedia della settimana: cresce solo la Lega, tutti gli altri fermi al palo

Ecco, in esclusiva per Open, la media aritmetica settimanale dei sondaggi sulle intenzioni di voto

OpenMedia è la media aritmetica settimanale dei sondaggi sulle intenzioni di voto degli italiani in esclusiva per Open.

Concorrono alla media tutti i sondaggi pubblicati dai maggiori istituti demoscopici nella settimana appena conclusa. La media settimanale dei sondaggi serve a stabilizzare il valore percentuale attribuito a ogni singolo partito, fotografando così il suo “stato di salute” meglio di quanto possa fare un solo sondaggio.

Settimana dal 13/10 al 19/10/2019, ecco i posizionamenti:

  • Lega 31,9%
  • Pd 19,7%
  • M5s 19,3%                                       
  • FdI 7,8%
  • FI 6,8%
  • Italia Viva 4,7%
  • Sinistra/LeU 2%
  • +Europa 2%
  • Verdi 1,7%

Quella appena trascorsa è stata una settimana ricca di discussioni ed eventi politici, dagli strascichi sul taglio dei parlamentari alle frizioni interne alla maggioranza sulla manovra economica, passando per la chiusura di Italia a 5Stelle e il duello televisivo tra Matteo Renzi e Matteo Salvini, fino alla vigilia della Leopolda 10 e del grande raduno del centrodestra in Piazza San Giovanni a Roma.

Le forze di Governo rimangono pressoché stabili al 45,7%, ma rispetto alla scorsa settimana sono superate di quasi un punto da quelle di centrodestra, mediamente al 46,5%. Uno scatto in avanti dovuto principalmente alla crescita della Lega.

Ansa |Matteo Salvini

Il partito di Matteo Salvini, infatti, riguadagna uno 0,6% rispetto alla media della settimana scorsa portandosi a un passo dal 32%; a incidere principalmente è il 33,2% attribuito da Swg.

Ansa | Il segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti

Male invece il Pd che perde qualche decimale attestandosi al 19,7%, uno dei valori medi più bassi raggiunti dalla scorsa primavera. Per Alessandra Ghisleri di Euromedia i dem sono al 18,5%, mentre il massimo per questa settimana è il 20,4%, una percentuale condivisa sia da Tecnè che da Ixè.

Ansa |Il leader del M5s Luigi Di Maio

Il M5s rimane stabile al 19,3% e in un solo caso questa settimana supera il Pd (per Demopolis 20% contro il 19,2 % del Pd).

Ansa | La leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni

Fratelli d’Italia è al 7,8% e, come nella media di sette giorni fa, stacca di un punto netto Forza Italia al 6,8%.

Ansa | Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi

Il partito di Berlusconi continua a essere quello di più difficile lettura come dimostrano report contrastanti: è al 5,1% per Swg ma anche al 7,8% per Ixè e Tecnè.

Ansa | Matteo Renzi

Stabile anche Italia Viva di Renzi al 4,7% che però è già al di sopra del 5% per quattro degli otto sondaggi analizzati questa settimana (5,5% per Euromedia, 5,3% per Swg e Demopolis, 5,2% per Index Research).

Ansa | Nicola Fratoianni

Chiudono la rassegna dei principali partiti La Sinistra e +Europa, entrambi al 2%, e i Verdi all’1,8%.

Ansa | Carlo Calenda

Tra le curiosità della settimana c’è un dato molto negativo attribuito da Euromedia a Cambiamo! di Giovanni Toti: appena lo 0,2%. Lo stesso istituto invece valuta Siamo Europei di Carlo Calenda all’1,4%.

(Istituti considerati: Swg, Tecnè*, Ixè, Index Research, Euromedia, Emg, Demopolis)

*Tecnè ha reso noti due sondaggi questa settimana, lunedì 14 e venerdì 18 ottobre, entrambi utilizzati nella media settimanale

Leggi anche: