Dl salva imprese, il Senato vota la fiducia: 168 favorevoli e 110 contrari

Il provvedimento prevede importanti garanzie per alcune categorie di lavoratori, come i riders, e assunzioni all’Ispettorato nazionale del lavoro

Con 168 voti a favore, Palazzo Madama ha votato la fiducia al decreto salva imprese. Sono stati invece 110 i voti contrari e nessuna astensione. I senatori presenti alla votazione erano 278: la maggioranza da raggiungere era prevista a quota 140.

La ministra del Lavoro e delle Politiche sociali, Nunzia Catalfo, ha espresso soddisfazione per il via libera al decreto. «Con questo provvedimento – afferma in una nota – facciamo un passo avanti importante perché riconosciamo maggiori garanzie ad alcune categorie di lavoratori, come i rider, e potenziamo la sicurezza sul lavoro con l’assunzione, presso l’Ispettorato nazionale del lavoro (Inl), di 150 unità».

I ciclo-fattorini «potranno finalmente disporre delle tutele (salariali, previdenziali e assistenziali) del lavoro subordinato, mentre l’Inl avrà un ampliamento della sua dotazione organica con figure qualificate, in particolare ingegneri ed architetti. Diritti e sicurezza sui luoghi di lavoro sono due pilastri della mia azione, come dimostrano i primi atti compiuti da ministro. È lungo questa strada che intendo proseguire», conclude Catalfo.

Leggi anche: