Mattarella firma il decreto “Salvaprecari bis” per la scuola

Il decreto legge dovrà ora essere convertito in legge entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha firmato il Decreto Legge 29/10/2019 sulla scuola, noto come decreto “Salvaprecari bis”. Il dl ha l’obiettivo di immettere in ruolo, a partire dal settembre 2020, 24mila precari con almeno 3 anni di servizio nel mondo dell’istruzione

Il testo firmato dal presidente Mattarella non è stato ancora depositato, ma si prevedono «misure di straordinaria necessità ed urgenza in materia di reclutamento del personale scolastico e degli enti di ricerca e di abilitazione dei docenti». Il decreto dovrà ora essere convertito in legge entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Rispetto al provvedimento approvato dal Consiglio dei ministri del 10 ottobre, il testo sarebbe stato limato e adeguato, poiché conteneva misure a rischio di incostituzionalità. Tra queste, spiccava l’esclusione dal concorso dei docenti che insegnano nelle scuole paritarie. 

Inoltre, nel nuovo documento sarebbe presente una seconda modifica che riguarda il concorso per i Direttori dei servizi generali e amministrativi (DSGA).

Nella precedente versione del decreto era prevista una stabilizzazione per gli amministrativi promossi a ruoli dirigenziali, anche se privi dei requisiti necessari, ossia privi di laurea. Nel nuovo testo firmato da Sergio Mattarella l’accesso dovrebbe essere riservato esclusivamente ai laureati.

Sullo stesso tema: