Isis conferma la morte di al-Baghdadi e annuncia il successore in un audio: «Siamo alle porte dell’Europa»

La conferma in un messaggio audio in cui c’è anche un riferimento all’Occidente che suona come una minaccia: «Siamo alle porte dell’Europa»

L’Isis conferma – in un audio pubblicato sui siti del network jihadista – la morte di Abu Bakr al-Baghdadi e del portavoce dello Stato islamico Abu al-Hassan al-Muhajir.

Sempre nell’annuncio audio si apprende anche il nome del nuovo portavoce del gruppo, Abu Hamza al-Quraishi, e del successore di al Baghdadi. Si tratta di Abu Ibrahim al-Hashimi al-Qurashi. Site, il sito internet che monitora i social e i media legati all’Isis, conferma la notizia.

L’annuncio arriva a poche ore dalla diffusione da parte del Pentagono di immagini del raid in cui è stato ucciso il califfo. Nell’audio si precisa che il successore di al Baghdadi è discendente della tribù del profeta.

Secondo quanto riporta il New York Times, al-Qurashi è una figura poco conosciuta tra i militanti dell’Isis ed estranea ai ranghi dell’organizzazione.

In un passaggio del messaggio audio c’è anche un riferimento all’Europa, agli Stati Uniti e al presidente Trump. «America, non ti rendi conto che lo Stato islamico è alle porte dell’Europa e nel centro dell’Africa? È esteso da est a ovest. Il vostro destino è controllato da un vecchio pazzo, che va a dormire con un’idea e si risveglia con un’altra. Non celebrate (la morte di Baghdadi, ndr), non siate arroganti».

Leggi anche: