Roma, licenziati 10 giardinieri comunali “furbetti del cartellino”: lavoravano nei giardini privati mentre erano in servizio – Video

I dipendenti del Comune di Roma erano stati sospesi dal servizio dopo l’apertura dell’indagine per peculato, truffa e falsa attestazione

Curavano giardini privati mentre erano pagati dal Comune di Roma per occuparsi del verde della Capitale. Dieci giardinieri sono stati licenziati, come annunciato dalla sindaca di Roma Virginia Raggi: «Abbiamo licenziato queste mele marce», ha commentato sui social.

Assunti da Giardini di Roma Capitale, i dieci “furbetti del cartellino” erano stati sospesi dal servizio dopo l’apertura dell’indagine per peculato, truffa e falsa attestazione: «Pensate che addirittura utilizzavano i badge dei colleghi assenti – ha aggiunto Raggi – Insomma una vera e proprio truffa ai danni di noi cittadini».

Leggi anche: