Nuovo lancio per SpaceX: esplode uno dei razzi prodotti da Elon Musk

Il modello Starship di SpaceX non volerà mai. Gli sforzi verranno distribuiti verso un modello più recente: l’Mk-3

Lo Starship era un razzo di nuova generazione nella scuderia di Space X, la compagnia aerospaziale fondata da Elon Musk. Era pensato per traspotare persone e cargo al di fuori dell’atmosfera terrestre, verso la Luna o Marte. Il suo viaggio si è fermato sulla terraferma, a Boca Chica, in Texas, dopo che la punta di un prototipo è saltata in aria durante dei test.

Le immagini dell’esplosione, che ha provocato il rilascio di grandi quantità di propellenti criogenici e ha sparato in aria detriti solidi, sono state catturate in tempo reale dagli stream amatoriali di osservatori ed entusiasti sul posto.

Un portavoce di SpaceX ha fatto sapere che non ci sono stati feriti e che il disastro di oggi era, a suo modo, prevedibile: i test di giornata servivono proprio a studiare il funzionamento dei sistemi sottoposti a pressioni massime.

Sull’incidente è intervenuto anche Elon Musk. Negli scorsi mesi aveva suggerito che il prototipo danneggiato, l’Mk-1, avrebbe raggiunto l’orbita terrestre in meno di un anno. Oggi ha invece di fatto confermato il suo ritiro, ridistrubendo risorse e sforzi verso un modello più recente, l’Mk-3.

Sullo stesso tema: