Effetto Brexit, i turisti europei entreranno in Gran Bretagna solo con visto e passaporto

Non sarà consentito soggiornare oltre i tre mesi. Il visto verrà negato dalle autorità per chi ha precedenti penali

Effetti collaterali della Brexit in arrivo. Il premier Boris Johnson sta infatti pensando di introdurre un visto elettronico per i cittadini europei che vogliano mettere piede in Gran Bretagna.

Molto presto chiunque voglia atterrare a Londra dovrà chiedere l’autorizzazione online. Il permesso andrà richiesto almeno tre giorni prima della partenza, penalizzando dunque tutti coloro che fino ad oggi si sono avvalsi dei viaggi last minute.

Il visto verrà negato dalle autorità per chi ha precedenti penali. Inoltre, partenze e arrivi saranno conteggiati in modo da non consentire a nessuno di soggiornare oltre i tre mesi. Nel caso di una permanenza più lunga, il turista sarà obbligato a procurarsi un visto di lavoro.

Un ulteriore cambio di rotta: niente più carte d’identità ma solo passaporti al seguito. La ministra dell’Interno Priti Patel ha insistito molto sulla cosa, soprattutto per Grecia e Italia che, a suo avviso, sarebbero le nazioni con le carte d’identità più facilmente falsificabili.

Leggi anche: