Mes, secondo fonti Ue si andrebbe verso un rinvio del confronto all’Eurogruppo di gennaio

Il summit Ue della prossima settimana non dovrebbe prendere alcuna decisione

Da fonti Ue – secondo quanto riporta l’Ansa – si apprende che i ministri dell’Eurogruppo avrebbero deciso di rinviare a gennaio 2020 la discussione su alcune parti del Mes (il Fondo salva-Stati), in particolar modo quelle che riguardano le controverse clausole di azione collettiva.

Il summit Ue della prossima settimana, dunque, non dovrebbe essere decisivo né dovrebbe prendere alcuna decisione ma finirebbe semplicemente per rinviare tutto all’Eurogruppo che si riunirà il prossimo mese. Proseguono intanto, i negoziati tecnici anche se non ci sarebbe consenso a riaprire il testo del Mes.

Dall’Eurogruppo in corso a Bruxelles erano arrivati oggi i primi aggiornamenti sulla riforma del meccanismo europeo di stabilità. Alla vigilia della riunione, il presidente Mario Centeno aveva lanciato la bomba – almeno per il dibattito serrato che è in corso in questi giorni in Italia – annunciando la firma della nuova versione del trattato «all’inizio del prossimo anno». «Non vediamo ragione per cambiare testo. L’accordo politico è già stato raggiunto mentre i Paesi stanno ora lavorando solo su alcune tecnicalità».

Leggi anche: