Il trionfo di Johnson fa esultare i sovranisti italiani. Siluro di Renzi: «Sinistra radicale miglior alleata della destra». Il silenzio del Pd

Le reazioni dei politici italiani al risultato delle elezioni britanniche che hanno visto la netta vittoria dei Tory di Boris Johnson

Il risultato delle elezioni nel Regno Unito, quando lo spoglio è quasi completo, si delinea come una netta vittoria dei Tory di Boris Johnson e una sconfitta senza appello per i Laburisti di Corbyn: conseguentemente un mandato deciso ai conservatori per la Brexit. Mentre il risultato, netto, si configurava dopo la diffusione degli exit poll sono arrivati in Italia i commenti dei principali esponenti politici.

Istituzionale, e di cortsia, quello del premier Giuseppe Conte che ha inviato, a quanto si apprende, un messaggio di congratulazioni a Johnson per il risultato conseguito. Più orientati politicamente gli altri messaggi, con Matteo Salvini che su Twitter ha esultato («Go Boris Go! Sinistra sconfitta anche in Gran Bretagna! 😊 #GE19») condividendo l’exit poll che dava in vantaggio i conservatori a 368 seggi rispetto ai 191 dei laburisti.

https://twitter.com/matteosalvinimi/status/1205250206675156994

Esulta anche Giorgia Meloni, che pone l’accento sull’aspetto del voto collegato alla Brexit. Insomma, per Meloni il voto a favore dei Tory è una scelta “sovranista”: «Congratulazioni a @BorisJohnson per la grande vittoria. Ancora una volta la coerenza paga, ora la volontà del popolo britannico sarà finalmente rispettata. A noi il compito di difendere gli interessi italiani in un nuovo rapporto di cooperazione con il Regno Unito #UKelection2019».

https://twitter.com/GiorgiaMeloni/status/1205269255777902592

Sempre dal campo dell’opposizione Claudio Borghi, il deputato leghista dalle controverse posizioni su euro e Europa, a commento dei risultati delle elezioni britanniche lascia a Twitter il suo lapidario: «GODO».

Matteo Renzi va invece all’attacco della “sinistra radicale”, imputando la sconfitta dei Labour alle posizioni di Corbyn: una strada diversa da una sinistra moderata (alla Blair) porterebbe per l’ex premier a favorire la destra. Scrive il fatti Renzi su Facebook: «La sinistra radicale, quella estremista, quella dura e pura è la migliore alleata della destra. Continuate pure ad insultare Blair e tenervi Corbyn: alla fine così vince la destra più radicale. E alla fine la #Brexit sarà colpa anche di questo Labour».

La sinistra radicale, quella estremista, quella dura e pura è la migliore alleata della destra. Continuate pure ad…

Gepostet von Matteo Renzi am Donnerstag, 12. Dezember 2019

Nessun commento, per ora, dai vertici degli azionisti di maggioranza del governo Pd e Movimento 5 Stelle.

Leggi anche: