Mariana Aresta de Il Collegio cacciata di casa perché lesbica. Lo sfogo sui social: «Dicono che non sono normale»

«Mi hanno detto di nuovo che me ne devo andare di casa perché non sono normale», si sfoga una delle protagoniste del reality

«Mi hanno detto di nuovo che me ne devo andare di casa perché non sono normale». A dirlo, in lacrime, è una delle partecipanti alla trasmissione di Rai 2 Il Collegio, Mariana Aresta.

La giovane, protagonista del reality in tv, da alcuni mesi è fidanzata con un’altra giovane e, in passato, dopo aver condiviso sui suoi account social foto che la ritraevano in compagnia della fidanzata, è stata vittima di attacchi omofobi.

A complicare la situazione della giovane non vi sono solo gli attacchi omofobi provenienti dall’esterno, ma anche quelli di casa. «Mi è stato richiesto di eliminare questa foto da parte di un mio caro molto vicino. Da una questione di pura immagine siamo passati ad una questione personale con la mia ragazza che adesso non può nemmeno più venire a casa mia», si sfoga la giovane.

«Mi hanno trattata da inutile e oggetto di vergogna»

«Non mi sembra normale che le persone più vicine a me siano disposte a non vedermi più pur di non vedere più una persona sul mio profilo – prosegue Aresta -. Odio tutto ciò che la mia famiglia mi ha fatto. Ogni singola cosa. Non vedo l’ora di avere una casa mia e non dover rivedere mai più molti componenti della mia famiglia che mi hanno trattata da inutile e oggetto di vergogna». 

La giovane ha poi pubblicato dei video in cui in lacrime dice: «Mi hanno detto di nuovo che me ne devo andare di casa perché non sono normale».

Aresta ha poi aggiunto: «Ogni volta che insultate i vostri genitori ricordatevi che io farei di tutto per avere una famiglia. Posso avere fama, autostima, tutto quello che volete ma non ho mai avuto una famiglia».

«Io me ne vado di casa visto che mi ci hai cacciata, ma questa foto innocua non se ne va da questo profilo»

E la giovane ha infine puntato il dito contro il padre, che le avrebbe chiesto di rimuovere la foto con la sua fidanzata: «Io me ne vado di casa visto che mi ci hai cacciata, ma questa foto innocua non se ne va da questo profilo».

Aresta sembra comunque non esser rimasta sola. Al suo fianco la madre «che riteneva che avrei potuto evitare tutto questo non postando quelle foto, ma che è comunque rimasta dalla mia parte – spiega la giovane – pertanto anche lei è stata “cacciata” di casa».

Leggi anche: