Incidenti aerei, Boeing sospenderà la produzione del 737 Max a partire da gennaio

Il Max non ha volato per nove mesi dopo i due disastri di Lion Air ed Ethiopian Airlines (che hanno fatto 346 vittime totali)

La compagnia area Boeing sospenderà temporaneamente la produzione del modello 737 Max a gennaio per la prima volta da oltre 20 anni. A dare la notizia è il Wall Street Journal che cita alcune fonti vicine al dossier.


Da quando il velivolo è stato messo a terra in marzo, Boeing ha continuato a produrre 40 aerei 737 Max nel suo stabilimento vicino Seattle. Lo stop dei voli era arrivato a seguito del secondo incidente in 5 mesi che ha riguardato i modelli della compagnia, quello del 10 marzo a Addis Abeba, che provocò la morte di 157 persone.

Il Max non ha volato per nove mesi dopo i due disastri di Lion Air ed Ethiopian Airlines (che hanno fatto 346 vittime totali): stando al Wall Street journal, la Federal Aviation Administration, ovvero l’autorità statunitense sull’aviazione, non avrebbe consentito la ripresa dei voli dei 737 Max prima del 2020.

Sempre secondo il quotidiano finanziario, non saranno licenziati i 12.000 dipendenti legati alla produzione dei modelli messi a terra in tutto il mondo.

Leggi anche: