Omicidio Sacchi, il Riesame rimanda la decisione su Anastasia e Princi

Anche i legali di Valerio del Grosso, in carcere per l’omicidio, si erano appellati al “tribunale della Libertà”, ma i difensori hanno rinunciato all’udienza

Si conclude con un nulla di fatto l’udienza del Riesame su Anastasia e Giovanni Princi. Il tribunale si è riservato infatti di decidere in merito all’istanza di attenuazione della misura cautelare presentata dalla difesa di Anastasia Kylemnyk, fidanzata di Luca Sacchi. Stessa decisione per la posizione di Giovanni Princi.

Entrambi, indagati per tentato acquisto di droga, avevano presentato ricorso contro le misure cautelari: Princi è attualmente in carcere, mentre Anastasia ha l’obbligo di firma. «C’è una parte della ricostruzione che riguarda la dinamica dei fatti che è erronea. Aspettiamo con fiducia la decisione del tribunale del Riesame», ha detto l’avvocato della 25enne.

«Gli indizi non sono chiari, precisi e concordanti. La misura non è adeguata alla situazione. Il mio assistito è incensurato, non ha precedenti. Questo processo è ancora tutto da fare, non c’è ancora nulla di consolidato sotto l’aspetto probatorio», ha affermato invece il legale di Giovanni Princi. L’amico di Luca è ritenuto dagli inquirenti il mediatore tra il gruppo di Anastasia e quello di Valerio Del Grosso.

Anche i legali di Valerio del Grosso, in carcere per l’omicidio, si erano appellati al “tribunale della Libertà”, ma i difensori hanno rinunciato all’udienza.

Leggi anche: