Salvini indagato per sequestro di persona per il blocco della Gregoretti: la comunicazione in diretta tv

«Ritengo che sia una vergogna che un ministro venga processato per aver fatto l’interesse del suo Paese», ha commentato il leader della Lega

Il segretario della Lega Matteo Salvini rischia fino a 15 anni di carcere per sequestro di persona. Ad annunciarlo in diretta tv su Rete4 è lo stesso Salvini, nel corso della trasmissione Fuori dal Coro condotta da Mario Giordano.

Il leader del Carroccio ha aperto la busta inviatagli dalla Procura di Catania, a firma del presidente del tribunale dei ministri Filippo La Mantia e datata 12 dicembre.

«Viene trasmesso al presidente del Senato – spiega il senatore leghista – che Salvini sarebbe colpevole di reato di sequestro di persona aggravato, avendo abusato dei suoi poteri. Rischio fino a 15 anni di carcere».

«Ritengo che sia una vergogna che un ministro venga processato per aver fatto l’interesse del suo Paese», ha commentato Salvini. Sulla vicenda, relativa al blocco a luglio della nave Gregoretti con a bordo 131 migranti, la Procura di Catania aveva chiesto l’archiviazione.

Leggi anche: