Operazione “Rinascita-Scott”. Il pizzino per la promozione degli affiliati della ‘ndrangheta – Il video

E spunta anche l’intercettazione: «C’è Gratteri che sta facendo una cosa»

«A nome di Gasparre-Melchiorre-Baldassarre e Carlo Magno, che con il suo cavallo bianco distrussero tutti i nemici del suo regno, con una mantella sulle spalle e a fianco uno spadino formarono il Trequartino».

Questo pizzino, scritto in stampatello con inchiostro nero su carta gialla, è stato trovato dagli inquirenti durante l’operazione Rinascita Scott, in cui sono state arrestate più di 300 persone tra cui esponenti politici.

Trequartino è uno dei gradi più alti nella ‘Ndrangheta, preceduto solo da Quartino e Padrino. Quella sul pizzino sarebbe la formula di promozione degli affiliati.

Ma non solo. Durante le indagini, gli inquirenti hanno registrato alcune conversazioni tra gli indagati. Significativo un passaggio in cui due persone si incontrano fuori da un’abitazione e rinferiscono uno all’altro di avere il sospetto dell’operazione anti-mafia.

«C’è un casino, c’è imminente qualche cosa… c’è Gratteri che sta facendo…sta facendo una cosa», dice uno degli indagati. E continua: «Si dice che è più grossa di quell’operazione che hanno fatto prima…».

Leggi anche: