Argentina, l’ambasciatore che soffre di cleptomania si è dimesso dopo aver rubato un libro da 9 euro – Il video

L’episodio ha causato molto imbarazzo in ambito diplomatico. Mentre si indagava sul caso, l’ambasciatore messicano è stato scoperto a rubare una maglietta in un duty free dell’aeroporto di Buenos Aires

Lo si vede chiaramente, nelle immagini delle telecamere di sorveglianza, afferrare un libro in un negozio, nasconderlo tra le pagine di un giornale e infilarselo sotto il braccio. L’opera era una biografia di Giacomo Casanova e costava circa nove euro.


Dopo che gli allarmi del negozio hanno cominciato a suonare, l’uomo, che si chiama Ricardo Valero e di lavoro fa l’ambasciatore del Messico in Argentina, è stato richiamato da un commesso e a lui ha confidato per primo di «non avere avuto alcuna intenzione di rubare il libro».

L’episodio ha causato molto imbarazzo in ambito diplomatico, soprattutto perché mentre si indagava sul caso, l’ambasciatore messicano è stato scoperto a rubare una maglietta in un duty free dell’aeroporto della capitale argentina.

I fatti – che hanno portato alle dimissioni del diplomatico – sarebbero determinati da una «cleptomania causata da un disturbo neurologico» e ora «Valero continuerà il suo trattamento con il sostegno della sua famiglia», ha scritto il portavoce del ministero degli Esteri messicano, Roberto Velasco, su Twitter.

Il ministro degli Esteri Marcelo Ebrard ha accettato le dimissioni del diplomatico 77enne, presentate per «motivi di salute» in seguito ai fatti. In un tweet, Ebrard ha sottolineato che Valero «è una grande persona» e gli ha augurato «una pronta guarigione».

Leggi anche: