Samantha Cristoforetti lascia l’aeronautica militare. Ma continuerà a volare nello Spazio

Per conoscere le ragioni bisognerà aspettate il congedo ufficiale. La prima astronauta italiana rimarrà comunque tra le file dell’Esa

Il congedo ufficiale dovrebbe avvenire nei primi giorni di gennaio ma i dettagli non sono ancora chiari. Così come non sono ancora chiare le motivazioni. Samantha Cristoforetti, @AstroSamantha per il suo quasi milione di follower su Twitter, lascerà l’aeronautica militare. Anche se continuerà a fare l’astronauta.


La sua storia nel 51° Stormo è iniziata nel 2001. Una carriera che l’ha portata fino al grado di capitano e che nel 2009 le ha permesso di entrare nel programma di addestramento dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa). Da qui l’arrivo in orbita. Tra il 2014 e il 2015 Cristoforetti è rimasta 199 giorni nella Stazione Spaziale Internazionale (Iss), diventando così la prima astronauta nella storia d’Italia.

Le ragioni della sua scelta e il futuro nello Spazio

A dare la notizia è il Corriere della Sera. Il giornale di via Solferino specifica però che non c’è ancora stata nessun commento ufficiale sul motivo che ha portato Cristoforetti a lasciare l’aeronautica militare.

Secondo Giovanni Viafora, autore dell’articolo, nemmeno il presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Giorgio Saccoccia sarebbe stato avvisato, solo i vertici militari ne erano a conoscenza. È probabile quindi che le cause del suo addio verranno rese note dopo il saluto alla bandiera .

Fonte: Twitter | Cristoforetti a bordo dell’Iss

È certo invece che rimarrà nell’Esa, e non solo. Da quanto annunciato negli scorsi mesi è in programma per lei una nuova missione nello Spazio. E così Cristoforetti potrebbe diventare anche la prima astronauta italiana ad affrontare una missione senza gradi militari.

Foto di copertina: Ansa | Samantha Cristoforetti consegna la tuta della missione Futura al museo della Scienza di Milano

Leggi anche: