Atletica, il kenyano Kipruto entra nella storia: batte il record mondiale dei 10.000 su strada

Il ventenne ha stabilito il nuovo primato mondiale correndo in 26 minuti e 24 secondi: «Sono al settimo cielo». A Valencia sono crollati anche i record europeo e italiano

Valencia, gara del circuito del World Athletics Gold Label: Rhonex Kipruto regala all’atletica il primo record del mondo abbattuto nel 2020. È del mezzofondista keniota l’impresa più luminosa della giornata spagnola che ha regalato altri primati, anche per l’italiano Daniele Meucci.

Record del mondo

Per Kipruto è il miglior biglietto da visita per le Olimpiadi di Tokyo 2020: il Kenya non vince l’oro sui 10.000 metri dalle Olimpiadi del 1968. Il ventenne ha stabilito il nuovo primato mondiale dei 10 chilometri su strada correndo in 26 minuti e 24 secondi. «Sono al settimo cielo», ha dichiarato a fine corsa.

Kipruto ha migliorato di 10 secondi il precedente record, appartenente all’ugandese Joshua Cheptegei, che lo aveva segnato sempre a Valencia il mese scorso. I tempi di entrambi gli atleti sono ancora in attesa di omologazione ufficiale. Nella corsa di oggi, Kipruto ha infranto anche il record mondiale dei 5 chilometri su strada, tagliando il quinto chilometro della gara a 13 minuti e 18 secondi.

Record europeo e italiano

Nella gara dei record del 12 gennaio, oltre al primato mondiale, sono crollati anche i record europeo e italiano. Lo svizzero Julien Wanders, arrivato terzo, ha abbassato a 27 minuti e 13 secondi il record di 27 minuti e 25 secondi che già gli apparteneva.

In azzurro, il primato è stato registrato da Daniele Meucci, arrivato 13esimo al traguardo: ha realizzato il nuovo record italiano dei 10 chilometri su strada in 28 minuti e 2 secondi, due secondi in meno del record italiano precedente siglato da Stefano Baldini il 17 agosto 2002.

Sullo stesso tema: