Razzi dalla striscia di Gaza, Israele risponde con raid aerei: colpita una postazione di Hamas

Il bombardamento è avvenuto in risposta a un lancio di missili che non ha provocato né morti né feriti sul territorio israeliano

L’aviazione israeliana ha colpito un obiettivo militare palestinese a nord di Gaza. Lo ha riferito la televisione pubblica Kan secondo cui, a quanto pare, a essere colpita è una postazione di Hamas.

Il bombardamento è avvenuto in seguito a un lancio di missili palestinesi avvenuto nel primo pomeriggio di oggi, 15 gennaio, che non ha provocato né danni né feriti sul territorio israeliano.

Secondo l’emittente, il lancio dei razzi sarebbe stato tuttavia condotto da membri dell’ala armata della Jihad islamica, intenzionati a vendicare la eliminazione del loro capo, Baha abu al Atta, ucciso nei raid di novembre.

Ansa, Mohammed Saber | Striscia di Gaza, 14 gennaio 2020

Il 14 novembre scorso era stata raggiunta una tregua a seguito di 2 giorni di tensione, durante i quali erano morti 34 palestinesi. Il cessate il fuoco era però durato appena 24 ore, interrotto dagli attacchi di Israele su Gaza.

Nel frattempo, dopo mesi di sospensione, è ripreso oggi il lancio da Gaza verso Israele di palloni a cui sono stati collegati ordigni rudimentali. Tre di essi sono caduti nella vicina città israeliana di Sderot, dove sono stati neutralizzati da artificieri.

Leggi anche: