Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Psicosi 5G: il video complottista del cellulare che brucia la lana d’acciaio

Nei giorni della sentenza della Corte d’Appello di Torino sui cellulari è circolato un video che alimenta la psicosi

Di recente la Corte d’Appello di Torino ha confermato la sentenza del Tribunale di Ivrea del 2017 dove si sostiene che il cellulare possa causare tumori alla testa, una teoria non confermata dalla scienza. Il 14 gennaio 2020 l’utente @ItsNotRevenge pubblica un tweet dove accusa il 5G di non essere sicuro mostrando agli utenti un video dove della lana d’acciaio va a fuoco a causa di un cellulare dall’istante in cui riceve una telefonata:

Nel tweet l’utente riporta due citazioni, una delle società telefoniche che sostengono che il 5G sia sicuro e una di scienziati che ritengono opportuno testarlo per precauzione, mentre il video dimostrerebbe – sempre secondo l’utente – che nel frattempo i consumatori si starebbero bruciando il cervello. C’è un problema: il video è un falso e alimenta le paure sul 5G.

Il video virale e il complotto

Il video mostrato dall’utente Twitter lo ritroviamo pubblicato il 27 dicembre 2019 dal canale Youtube VidalVideoLab con il titolo «Mobile Phone vs Steel Wool I How Your iPhone Will Damage Your Brain» a sostegno delle tesi complottistiche del cellulare che vi brucia il cervello. Nella descrizione del video leggiamo come prima frase «Please share the video before it gets deleted!», il classico «Condividi prima che censurino» tipico dei complottisti.

La lana d’acciaio brucia?

Qualcuno potrebbe pensare che un metallo possa «bruciare», ma di fatto la lana d’acciaio è infiammabile e basta veramente poco come una pila da 9V o – ma vi sconsiglio di farlo – un forno a microonde (le spiegazioni e i perché li trovate qui):

Il trucco del video virale

Nel video manca qualcosa e cioè l’inizio vero e proprio dell’accensione della lana d’acciaio che invece vediamo nel video del microonde. Infatti, nel video del cellulare buona parte della lana è già accesa mentre nel video del microonde si osserva come il processo sia graduale e inizi da qualche piccola accensione:

I due fotogrammi dei video nel momento in cui parte l’accensione della lana d’acciaio.

Se osservate meglio l’immagine sopra riportata, notate che nel video del microonde le prime accensioni sono molto luminose mentre nel video del cellulare sembrano offuscate. Questo è dovuto all’editing video: è una banale dissolvenza tra un video e l’altro, dove nel primo la lana d’acciaio non è accesa e nel secondo si e da un bel po’. Osservando bene, infatti, appena si conclude la dissolvenza si notano le parti già andate a fuoco in precedenza.

I tre fotogrammi del video del cellulare dove si notano la dissolvenza e le parti già bruciate.

Ecco il tweet dell’utente @ItsNotRevenge che ha generato non pochi allarmismi:

Cellphone companies;
“5G is perfectly safe”
Scientists;
We should really test that before rolling out world wide microwaves
Government;
“Crickets…”
Meanwhile consumer brains;

Il tweet dell’utente diventato virale grazie al video falso.

Del video se ne sono occupati anche i colleghi di Snopes.

Continua a leggere su Open

Leggi anche: