Harry e Meghan come gli Obama: Netflix corteggia i due (ex) reali d’Inghilterra

«Chi non sarebbe interessato a lavorare con loro?», ha dichiarato il capo della comunicazione del colosso americano

Non hanno fatto in tempo a dichiarare la loro «autonomia finanziaria» che Harry e Meghan sono stati sommersi di offerte di lavoro. Dopo la Disney, a fare un passo verso di loro è stata Netflix, il colosso americano della distribuzione.

Stando all’accordo raggiunto con la Regina Elisabetta, a partire dalla primavera Harry e Meghan non dovranno più adempiere ad obblighi legati alla famiglia reale. La coppia non utilizzerà più il titolo di altezze reali e non dovrà rappresentare formalmente la regina.

Ted Sarandos, il capo dei contenuti di Netflx, ha dichiarato durante un evento a Los Angeles che sarebbe interessato ad averli nel team. «Chi non lo sarebbe?», ha chiesto sarcastico.

Nel 2018, Netflix si era già accaparrato un’altra coppia di rilevanza mondiale, i coniugi Obama. Michelle e Barack avevano esordito sulla piattaforma lo scorso agosto con il documentario “American Factory“, prodotto dalla loro Higher Ground Productions.

Leggi anche: