Il nuovo singolo di Marracash: «Era meglio quando non c’erano i social»

Per il format Red Bull 64 Bars, il King del rap ha scritto un brano veloce, graffiante. Tra le rime, ha annunciato anche il luogo dove concluderà il tour di “Persona”: l’Arena di Verona

L’album Persona, uscito lo scorso 31 ottobre, ha riportato Marracash al centro della scena musicale italiana: è un disco potente perché introspettivo, sensibile e feroce insieme, come la natura umana che il rap indaga. A ognuno dei 15 brani, il 40enne nato nell’entroterra siciliano, ma formatosi nella periferia milanese di Barona, ha assegnato un parte del corpo. Da quello smembramento autoptico della carne e della psiche «il miglior disco italiano dell’anno», secondo Rolling Stone Italia, trae la sua vera forza: la sincerità.

Il King del rap è nudo. Nei pezzi di Persona si vedono il sangue, il cuore, i nervi di Fabio Rizzo – questo il suo vero nome – ed è l’anatomia di un idolo che resta umano a incuriosire l’ascoltatore. Fino a travolgerlo con il suo portato esperenziale: Se la depressione cala, è una nebbia fitta | Non è né noia, né dolore | Ma la sensazione che | Non ci sia un noi, non ci sia un dove. Ma non è finita qui: quando sembrava che Marra dovesse solo completare il tour per portare a casa un 2020 memorabile, eccolo che appare con un nuovo inedito.

Guardami sono volato su | Sì quattro Forum un solo tour | Pure l’Arena come Ben-Hur. Il pezzo è stato concepito per il format Red Bull 64 Bars, esperimento che fa incontrare un beatmaker e un mc provenienti da mondi sonori diversi. Una sfida creativa che mette a dura prova gli artisti: bisogna comporre 64 barre, dove ogni barra è un verso, senza la possibilità di inserire un ritornello. Così Marracash si è trovato a scrivere un brano da zero, lavorando sulla base prodotta da Crookers & Nic Sarno.

Sono gli stessi geni che hanno prodotto 7 miliardi di Massimo Pericolo: «Ho pensato che fosse una bomba – ha detto Marracash della base sulla quale ha cantato il suo collega 27enne -. Era nuovo, potente, street ma senza essere come quello che c’era prima. Ha queste influenze techno da rave molto adatte al pezzo. E molto adatte a Massimo Pericolo. Fortissimo». I mostri sacri del rap italiano, Fibra, Clementino, Salmo, Ensi, Guè e Marra, hanno scelto proprio la base di 7 miliardi per la presentazione ufficiale della loro web radio, Trx, lanciata sotto la regia di Paola Zukar.

Nel nuovo pezzo di Marra per Red Bull uscito il 30 gennaio, c’è poi nascosto uno scoop: la città dove il rapper ha scelto di chiudere il tour di Persona. Il giorno del suo compleanno, il 22 maggio, Marracash canterà all’Arena di Verona, luogo italiano emblema di arte e cultura. Dopo aver fatto registrare tre sold out al Mediolanum Forum di Milano, l’Arena è il naturale traguardo per un rapper che è riuscito a bucare la bolla del pubblico e della critica di settore, diventando un cantante meravigliosamente nazionalpopolare.

Le date del tour:

  • 28 marzo – PALAINVENT – JESOLO (VE)
  • 3 aprile – MEDIOLANUM FORUM – MILANO (SOLD OUT)
  • 4 aprile – MEDIOLANUM FORUM – MILANO (SOLD OUT)
  • 6 aprile – PALAZZO DELLO SPORT – ROMA
  • 9 aprile – PALA PARTENOPE – NAPOLI
  • 16 aprile – MANDELA FORUM – FIRENZE
  • 18 aprile – MEDIOLANUM FORUM – MILANO (SOLD OUT)
  • 24 aprile – UNIPOL ARENA – BOLOGNA
  • 28 aprile – PALA ALPITOUR – TORINO
  • 2 maggio – MEDIOLANUM FORUM – MILANO
  • 7 maggio – PALAFLORIO – BARI
  • 9 maggio – PALA CATANIA – CATANIA
  • 22 maggio – ARENA DI VERONA – VERONA (NUOVA DATA)

Leggi anche: