Coronavirus, blitz di Forza Nuova contro i negozi cinesi: «Comprate italiano per la sicurezza»

«Comprare italiano è un dovere morale. Per godere della sicurezza assoluta a livello di qualità, per tutelare l’industria e la manifattura italiana»

«Cogliamo l’occasione per consigliare oggi più che mai di sostenere i prodotti locali e le attività italiane». Il messaggio è firmato Forza Nuova: il gruppo di estrema destra ha preso la palla al balzo. Con il serpeggiare dell’epidemia da Coronavirus i militanti di estrema destra non hanno perso tempo e hanno lanciato un appello agli italiani contro la comunità cinese affiggendo cartelli alle vetrine di alcuni negozi orientali.

La scorsa notte hanno organizzato un blitz di matrice razzista a Brescia, Como e in altre città contro i negozi cinesi: il movimento neofascista ha attaccato volantini all’esterno di attività gestite da persone di origine cinese.

«Comprare italiano è un dovere morale. Per godere della sicurezza assoluta a livello di qualità, per tutelare l’industria e la manifattura, per aiutare l’economia italiana in un periodo nel quale molte nazioni ricorrono a dazi protezionistici», hanno scritto sui volantini affissi sulle vetrine di negozi orientali delle città.

In copertina: immagine Como Zero

Leggi anche: