Twitter tenta un vaccino alle fake news sul coronavirus: quando lo cerchi, trovi il sito del ministero della Salute

Nell’ultime quattro settimane, sono stati pubblicati oltre 15 milioni di Tweet sull’argomento

Niente siti complottisti, niente bilanci gonfiati, niente campagne per boicottare i negozi cinesi. Il primo risultato che appare in Italia su Twitter quando si cerca la parola chiave “Coronavirus” è quello del sito ufficiale ministero della Salute. Si tratta di un altro passaggio della campagna avviata dal social network #KnowTheFacts, che Twitter ha messo in atto per «offrire al pubblico informazioni sempre aggiornate, chiare e affidabili sui temi legati all’immunizzazione e ai vaccini».

Ministero della Slaute | La pagina che compare cercando “Coronavirus”

La pagina del sito del ministero della Salute che compare sotto gli occhi dei lettori è un portale dove vengono presentate dieci domande e risposte sul coronavirus, comunicati stampa e anche notizie in cui viene tracciata la cronaca di questi giorni. Questa scelta è legata anche all’attenzione che c’è attorno a questo tema: «Nel corso delle ultime quattro settimane – spiega un portavoce di Twitter – sulla piattaforma sono stati pubblicati oltre 15 milioni di tweet sull’argomento. Un trend che sembra destinato a non arrestarsi».

Già attivo in altre nazioni, dal Giappone al Vietnam, nell’elenco dei Paesi dove è disponibile manca la Cina. E non è un caso, il governo di Pechino infatti ha vietato l’uso del social ai suoi cittadini, tranne a quelli abbastanza esperti da riuscire a avviare i controlli degli esperti informatici che lavorano con il governo.

Leggi anche: