Caso Gregoretti, Salvini ai suoi: «Non dite no al processo»

Un gesto simbolico, visto che al Senato il centrodestra non avrebbe comunque i numeri per salvare il leghista

Con il ritorno in Aula del caso Gregoretti, torna anche l’indicazione di Matteo Salvini sul voto. «Non dite no al processo», avrebbe detto ai suoi, riuniti al Senato. È quanto si apprende da fonti del Carroccio. Già durante il voto della Giunta, il leader della Lega, in un gesto provocatorio, aveva chiesto ai suoi di votare sì. L’ex ministro, inoltre, aveva lanciato l’iniziativa del digiuno di massa per protestare contro le imputazioni di sequestro di persona e abuso di potere di cui potrebbe essere chiamato a rispondere sul caso Gregoretti.


Ora Salvini torna a sfidare la maggioranza e chiede ai suoi di non tutelarlo dal processo. Un gesto simbolico, visto che al Senato il centrodestra non avrebbe comunque i numeri per salvare il leghista. Per salvare il leader del Carroccio servirebbe la maggioranza assoluta dei senatori, cioè 161 contrari al processo. Ma a Palazzo Madama il centrodestra si ferma a 139. Per questo per molti l’esito appare scontato. I senatori leghisti probabilmente si asterranno o usciranno dall’Aula.

Leggi anche: