Coronavirus, in Basilicata scatta la quarantena per chi arriva dal Nord

Scatta la stretta del governatore Vito Bardi per lavoratori e studenti lucani che sono stati nelle Regioni settentrionali nelle ultime due settimane

Aumentano i controlli con nuove misure di prevenzione anche nelle regioni del Sud Italia contro possibili contagi da Coronavirus. L’ultimo provvedimento arriva dalla Basilicata, dove il presidente della Regione, Vito Bardi, ha disposto un’ordinanza che impone una quarantena di 14 giorni per «tutti i cittadini che rientrano in Basilicata dal Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia Romagna e Liguria, o che vi abbiano soggiornato negli ultimi 14 giorni».

Lavoratori e studenti fuori sede lucani che rientrano dovranno anche comunicare la propria presenza «ai competenti servizi di sanità pubblica». A monitorare gli arrivi dal nord, secondo il provvedimento del governatore lucano, saranno i sindaci che dovranno censire i propri cittadini rientrati.

Due giorni prima, era stato il Molise a rendere obbligatoria la comunicazione dei molisani rientrati dalle aree coinvolte dal contagio alle autorità sanitarie: «che provvederanno a mettere in atto le adeguate misure di prevenzione della diffusione del virus». Annullata dal prefetto invece l’ordinanza di Ischia che puntava a impedire l’accesso sull’isola per i cittadini lombardi e veneti.

Leggi anche: