La cantante gallese Duffy denuncia: «Sono stata rapita, drogata e violentata per giorni»

Sarebbe questa la ragione della sua scomparsa dalle scene musicali dopo il successo nel 2008 del suo album di debutto, dice la cantante

Aimee Anne Duffy, la cantante gallese conosciuta come Duffy, ha postato un messaggio su Instagram dove ha raccontato di essere stata drogata, segregata e stuprata per giorni da uno sconosciuto. «La verità è – e vi prego di credermi: sto bene e sono al sicuro ora – sono stata stuprata, drogata e tenuta prigioniera per alcuni giorni», si legge nel post. «Ovviamente sono sopravvissuta. Ma la ripresa ha richiesto tempo».

Il post Instagram di Duffy

Sarebbe questa, dunque, la ragione della sua scomparsa dalle scene musicali dopo il successo nel 2008 del suo album di debutto, «Rockferry» : «Molti di voi si sono chiesti cosa mi sia successo, dove sono scomparsa e perché. Vi chiederete perché non ho scelto di usare la mia voce per esprimere il mio dolore. Non volevo mostrare al mondo la tristezza nei miei occhi. Mi sono chiesta, come posso cantare dal cuore se è spezzato?».     

La forza e il coraggio di raccontare l’accaduto sono arrivati anche grazie a un giornalista che l’ha contattata l’estate scorsa, spiega ancora: «Ha trovato un modo per raggiungermi e gli ho raccontato tutto la scorsa estate. È stato gentile ed è stato così meraviglioso finalmente parlarne».  

Leggi anche: