Coronavirus, primi due casi in Valle d’Aosta: in isolamento due famiglie

Le due persone fanno parte dello stesso nucleo familiare e una delle due era stata nelle zone definite a rischio contagio

In Valle d’Aosta ci sarebbero due possibili casi di contagio da Coronavirus. A comunicare la notizia è stata la presidenza della Regione in una nota, che ha aggiunto come i due tamponi siano stati inviati all’Iss per la conferma. Le persone risultate positive appartengono allo stesso nucleo familiare e avrebbero manifestato sintomatologie lievi. Uno di loro era stato nelle zone ritenute a rischio contagio.


Le due persone state individuate dopo aver contattato il medico di base, segnalando sintomi influenzali e indicando che uno di essi era stato nelle zone a rischio contagio. I due pazienti, così come i loro nuclei familiari e le persone che sono state in stretto contatto con loro, sono stati sottoposti a misure di isolamento preventivo, con assistenza sanitaria e sorveglianza epidemiologica da parte del medico di igiene e sanità pubblica con il supporto del 118.

Il Presidente della Regione, Antonio Fosson, in stretto raccordo con l’Unità di coordinamento per il Covid-19, ha coinvolto le autorità comunali per le procedure volte a garantire il rispetto e lo svolgimento del protocollo previsto per la gestione dei probabili casi. «L’Unità di coordinamento per il Covid-19 – si legge ancora nella nota regionale – sottolinea comunque che l’evidenziazione di queste positività non deve generare allarmismo. Si raccomanda in ogni caso alla popolazione di evitare, se non strettamente necessario, ogni spostamento verso le zone a rischio».

La situazione in Italia

Secondo l’ultimo bollettino del capo della protezione civile, Angelo Borrelli, sono 3089 i pazienti contagiati dal coronavirus registrati finora. Le vittime totali finora sono state 107. La Lombardia resta la regione più colpita dai contagi, con 1820 casi registrati finora e 73 vittime.

Leggi anche: