Coronavirus, Angela Merkel in quarantena dopo l’incontro con un medico contagiato

Schizzano a oltre 25 mila i casi negli Stati Uniti, terzo Paese più colpito dopo Cina e Italia. In Francia l’Assemblea nazionale approva lo stato di emergenza che limiterà le libertà pubbliche per i prossimi due mesi

Germania

La cancelliera tedesca Angela Merkel entra in quarantena dopo aver incontrato un medico risultato poi essere positivo al coronavirus. Lo riferisce il portavoce citato dalla Dpa. Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus, la Germania ha disposto la chiusura di ristoranti, parrucchieri, centri di cosmetica, negozi per tatuaggi e centri per massaggi. Inoltre le autorità tedesche vorrebbero anche introdurre il divieto di contatti nel Paese. Secondo l’agenzia Dpa, saranno vietati raggruppamenti di oltre due persone, fatta eccezione per le famiglie. Ne avrebbero discusso la cancelliera Angela Merkel con i ministri-presidenti delle regioni.

Stati Uniti

La mappa dei contagi sviluppata dalla Johns Hopkins University

Gli Stati Uniti balzano al terzo posto a livello mondiale per numero di contagi, dopo Cina e Italia, per l’impennata delle ultime ore. Secondo quanto riporta la Cnn che cita dati del sistema sanitario, avrebbero superato i 29mila i casi positivi in Usa, 371 le vittime. Alla Casa Bianca, intanto, è risultato negativo il vicepresidente Mike Pence, così come sua moglie, dopo era stato reso noto il contagio di un membro del suo staff, con il quale però non avrebbe avuto contatti stretti da diversi giorni. Il segretario del Tesoro statunitense, Steve Mnuchin, ha annunciato che il governo ha intenzione di varare un pacchetto di aiuti per le famiglie che prevede il pagamento in un’unica soluzione di 3mila dollari per una famiglia media di quattro persone. Il pacchetto prevede anche lo stanziamento fino a 4mila miliardi per le imprese.

Ok da Ue per aiuti a Italia

La Commissione europea ha dato il via libera per sbloccare aiuti per l’Italia per 50 milioni di euro per sostenere la produzione di mascherine e la fornitura di dispositivi medici come ventilatori, occhiali, camici e tute di sicurezza.

Grecia

Anche la Grecia ha annunciato il lockdown da domani, 23 marzo. Lo ha detto il premier greco Kyriakos Mitsotakis.

Australia

L’Australia adotta il modello italiano e chiude tutto: serrande abbassate dei cinema, dei pub, delle palestre. I bar e i ristoranti potranno continuare a servire ordinazioni, ma soltanto da asporto. Rimarranno aperte le farmacie e i supermercati. In Australia i contagiati sono 1315. Il Nuovo Galles del Sud è lo Stato più colpito con i suoi 533 casi.

Spagna

In Spagna sono state registrate 394 vittime nelle ultime 24 ore: un aumento del 30%. Il totale delle persone morte sale così a 1725. Mentre i contagiati sono 28.572, 3.646 in più rispetto a ieri.

Olanda

Salgono a 4.204 i contagi in Olanda, con 573 casi in 24 ore. Il bilancio delle vittime sale a 179, con 43 nuovi decessi.

Fermi anche gli astronauti

Il coronavirus ha interrotto anche le esercitazioni degli astronauti che si stanno prepando per la Stazione spaziale internazionale. Lo riporta il Guardian che sottolinea come «tradizioni che sono state osservate per anni ora si stanno scontrando con le misure per contenere il contagio da coronavirus». La preparazione degli astronauti per la Stazione spaziale internazionale terminerà con una cerimonia il mese prossimo. Gli astronauti non andranno in Russia per la solita visita alla tomba di Yuri Gagarin, né visiteranno il suo ufficio nel Centro di addestramento cosmonauti e di ricerca.

I droni per controllare le persone in auto-isolamento: nel mondo sono un miliardo

Quasi un miliardo di persone, per l’esattezza oltre 900 milioni, sono confinate a casa in 35 Paesi del mondo, secondo i dati diffusi da Afp. La maggior parte – circa 600 milioni di persone in 22 paesi – è soggetta a confinamento obbligatorio, come in Francia o in Italia. Altri a coprifuoco (come in Bolivia), quarantena (come in Azerbaigian e Kazakistan) o a inviti a non lasciare le proprie case (come in Iran). Alcuni comuni francesi e spagnoli stanno sperimentando i droni per monitorare che vengano rispettate le disposizioni governative. Anche in Italia, nel quartiere San Paolo di Bari, si stanno utilizzando droni per controllare chi esce di casa.

Regno Unito

Supera la soglia dei 5 mila contagi di Coronavirus l’ultimo bilancio nel Regno Unito, con 5.067 casi registrati dalla Johns Hopkins University. I bilancio dei morti è salito a quota 233 ed i guariti sono 65.

Cina

C’è un solo caso di coronavirus in Cina, dopo tre giorni di assenza di nuovi contagi, mentre le nuove infezioni di ritorno secondo la Commissione sanitaria nazionale cinese sono state 45 infezioni. Di questi 14 a Shanghai, 13 a Pechino, 7 nella provincia del Guangdong, nel Fujian, 2 nel Jiangsu, 1 nell’Hubei, 1 nel Zhejiang, 1 nel Jiangxi, 1 nel Shandong e 1 nel Sichuan. Salgono così a 314 i contagi di ritorno finora conteggiati in Cina. Secondo l’ultimo bollettino, i nuovi morti nel Paese sono stati 6, di cui 5 nella provincia dell’Hubei. 504 sono stati i pazienti guariti. In totale sono 81.054 i casi segnalati in Cina, 3.261 i morti, 72.244 i pazienti guariti.

Corea del Sud

Un ospedale di Seul sta sperimentando una sorta di cabine per testare le persone in modo da limitare i contatti tra pazienti e sanitari. Queste cabine permettono anche di ottenere dei risultati molto rapidi: in soli sette minuti.

Israele

Sfiora quota mille l’ultimo bilancio dei contagi in Israele, dove i positivi sono arrivati a 945. Secondo il ministero della Salute, 20 di questi sono considerati in condizioni gravi. Da oggi nel Paese scattano nuovi provvedimenti per ridurre gli spostamenti delle persone, soprattutto riguardo alle attività commerciali. Il governo ha chiesto a tutti gli israeliani di restare a casa, uscendo solo per acquisti urgenti o per spostamenti di lavoro negli ambiti essenziali. Lo scorso venerdì c’è stato il primo decesso per coronavirus in Israele, un uomo di 88 anni già affetto da altre malattie.

Colombia

Il ministro della Sanità colombiano, Fernando Ruiz, ha comunicato il primo morto per coronavirus nel Paese. È un tassista di 58 anni di Cartagena, che negli ultimi giorni aveva trasportato due stranieri sulla sua auto. Il numero dei contagi nel Paese è salito a 210.

El Salvador

Il governo del Salvador ha ordinato per i prossimi 30 giorni l’isolamento obbligatorio per l’intera popolazione. In un messaggio tv alla nazione, il presidente Nayib Bukele ha escluso dalle restrizioni solo gli spostamenti per l’acquisto di generi alimentari e beni ritenuti essenziali. Le uscite sono consentite a una sola persona per famiglia. Previsto l’arresto per chi non rispetterà i nuovi divieti.

Francia

Il primo ministro francese, Eduard Philippe, partecipa al dibattito sullo stato di emergenza all’Assemblea nazionale|EPA/LUDOVIC MARIN

Prevista in giornata una nuova seduta del Parlamento francese, in numero ridotto, dopo che nella notte i deputati dell’Assemblea nazionale hanno approvato il progetto di legge d’emergenza per affrontare l’epidemia di coronavirus. Il testo stabilisce lo stato di emergenza, che permette la limitazione delle libertà pubbliche per i prossimi due mesi. Un passo indispensabile perché il governo francese possa varare nuove misure a sostegno delle imprese e rinviare il ballottaggio delle elezioni Comunali. Previsto anche un inasprimento delle multe per chi non rispetta la quarantena, da 135 euro fino a 1500 per i recidivi. In caso di violazione dell’isolamento per quattro volte ed entro 30 giorni, la sanzione sale a 3700 euro con un massimo di sei mesi di carcere.

Giappone

Cresce la preoccupazione in Giappone, dove i nuovi contagi nell’ultimo giorno sono stati 40, per un totale di 1.055. Tra i nuovi casi ci sono 14 persone rimpatriate da Wuhan e cinque giapponesi rientrati da Paesi europei, compresa l’Italia, da cui arrivava un 20enne. Un solo morto è stato registrato nel Paese ieri, 21 marzo, una donna di 80 anni che soffriva anche di ipertensione. Le vittime totali in Giappone finora sono state 44, di cui 36 contagianti nel Paese e 8 a bordo della Diamond Princess.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: