Foggia, crollano due palazzine dopo un’esplosione: morta una 80enne, 6 persone estratte vive

Sul posto stanno intervenendo i carabinieri e i vigili del Fuoco

Ad Alberona, vicino Foggia, sono crollate due palazzine in pieno centro storico. Il crollo è dovuto a un’esplosione forse causata – secondo i primi accertamenti – dalla fuga di gas da una bombola. La prima vittima è una donna di 80 anni, il cui corpo è stato ritrovato dai soccorritori sotto le macerie. «È una tragedia immane che colpisce tutta la nostra comunità – ha detto il sindaco Leonardo De Matteis – Siamo vicini alla famiglia della vittima».


Al momento sono state estratte vive dalle macerie sei persone. A causa della deflagrazione una delle due palazzine, di due piani, è interamente crollata, l’altra è venuta giù parzialmente. Danneggiate almeno altre tre o quattro abitazioni di edifici che si trovano nei paraggi. Sul posto sono già intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco.

Leggi anche: