La videocall del coordinatore ligure di FdI svela il calendario di Mussolini alle spalle

Il fermo immagine della conversazione avvenuta tra i due politici è stato pubblicata dallo stesso assessore al Turismo della Regione Liguria

Di questi tempi di isolamento in casa, di videochiamate e incontri virtuali, è sempre bene guardarsi alle spalle prima di accendere la propria camera. Finisce nella bufera Massimiliano Iacobucci, coordinatore di Fratelli d’Italia della Regione Liguria, per lo screenshot di una videocall pubblicato su Facebook dal suo interlocutore, l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino.

«Prima videocall della giornata con il mio amico e coordinatore regionale di Fratelli d’Italia Chicco Iacobucci. Molte preoccupazioni, lavoro, turismo, Europa!», scrive Berrino a corredo della foto. Non si è accorto che il suo collega, sullo sfondo, ha in mostra un calendario di Benito Mussolini. Subito qualche utente sui social fa notare all’assessore: «Il calendario di Mussolini dietro è simbolico? Oppure precisa la vostra appartenenza al fascismo?».

Gianni Crivello, ex assessore regionale e, attualmente, consigliere comunale del centrosinistra a Genova, da sempre impegnato sul fronte dell’antifascismo nella zona, dice a la Repubblica: «Siamo dinnanzi all’ennesimo esempio, né il primo né l’ultimo, purtroppo. Quel che è più grave è il silenzio assordante su questi temi di rappresentanti delle istituzioni provenienti dagli stessi partiti. La vera questione è il fatto che si debba ammettere esplicitamente di essere antifascisti poiché principio cardine della Costituzione».

Sullo stesso tema: