Fenomeno De Luca, il governatore canta “Quelli che benpensano” di Frankie HI-NRG – Il video

Tra lanciafiamme alle feste di laurea e sfuriate contro gli irriducibili della movida, il presidente della Regione Campania è ormai fenomeno social del periodo di quarantena

È ormai alle stelle la popolarità social del governatore della Campania, Vincenzo De Luca. Tra citazioni catartiche estrapolate dai suoi discorsi, meme, gif, videogiochi dove De Luca usa il lanciafiamme per impedire ai laureati di festeggiare (“Laureati invaders“, ndr), mash-up cinematografici, il “governatorissimo” è ormai a tutti gli effetti il protagonista indiscusso del lato più “soft” dell’emergenza Coronavirus. Un’ironia che non vuole mancare di rispetto alle vittime o ai milioni di italiani in difficoltà e in sofferenza, ma un bonario distacco umoristico temporaneo per strappare un sorriso, malgrado tutto.


E l’ultima creazione che vede protagonista il presidente della regione Campania è un mash-up, creato da Federico Ferretti, alias Dj Stile, in cui attraverso un minuzioso lavoro di ricerca delle parole e di “taglia e cuci”, il dj ha assemblato porzioni dei discorsi del governatore campano sino a ricreare la traccia vocale di Quelli che benpensano del rapper Frankie HI-NRG MC, hit del 1997, contenuta nell’album La morte dei miracoli.

Ma il lavoro di Dj Stile non si è fermato alla parte vocale. Anche nel video, che ricalca perfettamente la clip originale del brano, il volto del rapper che guida un taxi per le strade della Capitale (con a fianco Riccardo Sinigallia che canta il ritornello, ndr) è stata sostituita da quella del governatore De Luca. Non un vero e proprio deepfake certosino, anche se di certo il risultato è sorprendente, a maggior ragione data la rapidità delle parole del rapper. Un mash-up talmente accurato e anche inatteso, tant’è che lo stesso Frankie HI-NRG MC ha apertamente apprezzato il remix. «Resterete senza fiato! Quello che Dj Stile ha fatto è da pelle d’oca…Vedere per credere!», assicura Frankie.

Il parere degli esperti:

Leggi anche: