Coronavirus, il compleanno festeggiato con la mamma sul confine tra Veneto e Trentino – Il video

L’agente di commercio ha raccontato le motivazioni che l’hanno spinto a organizzare un’atipica festa: «Mia madre era disperata, voleva essere con me il giorno del mio compleanno»

Questo tipo di incontro non è previsto dalle Faq di Palazzo Chigi sulla Fase 2 dell’emergenza Coronavirus e non sappiamo come avrebbero agito le forze dell’ordine se avessero visto i due. Ma Francesco Piacentini, agente di commercio che vive in Trentino, ha deciso di incontrare sua madre, la signora Delma, che vive invece in Veneto per festeggiare con lei il compleanno. E per farlo ha ideato un escamotage, poiché il nuovo Dpcm permette sì la visita ai congiunti, ma non lo spostamento tra le regioni.

«Mia madre vive in Veneto, io in Trentino. Il primo maggio ho compiuto gli anni ed era disperata. Allora ho detto “vediamo cosa si può fare”. Mi sono immaginato questa cosa del confine, ho preso un tavolino, lei ha portato una torta dalla pasticceria ed è venuta fuori questa cosa. Lei ha parcheggiato in Veneto e io ho parcheggiato in Trentino», ha detto Piacentini all’agenzia di stampa Ansa.

Si sono incontrati a Pian delle Fugazze, tra le province di Trento e Vicenza. Hanno piazzato un tavolo sotto i cartelli segnaletici che indicano il confine tra le regioni e, osservando la distanza di sicurezza, hanno brindato e mangiato un pezzo di torta. «C’è tanta negatività in giro. Io sono un agente di commercio che è a casa dal lavoro, uno dei pochi che ha preso i 600 euro dell’Inps. Mi sono dedicato alla famiglia, al mio giardino. E sto vedendo le cose con un un occhio diverso. Cerco di vivere “di cuore”», ha concluso Piacentini.

Leggi anche: