Sono tornati i No Vax (ora anche No Mask). Insulti, diffamazioni e minacce ai pediatri

«I No Vax sono tornati. Shitstorm in corso», raccontano dalla Federazione Italiana dei Medici Pediatri. Che procederà con una denuncia alla Polizia postale

«Figli di putt**a, assassini prezzolati, pagati dal nuovo ordine mondiale per sterminarci in massa», «Collusi con le case farmaceutiche e con la mafia dell’Oms, la pagherete per questo crimine», «Giù le mani dai bambini» e ancora «Avete venduto l’anima al diavolo». Eccoli, i messaggi dei No Vax sulla pagina Facebook della Federazione Italiana dei Medici Pediatri. A non essere graditi sono stati i post sui vaccini e uno sulle mascherine per i bambini, allo scopo di proteggerli dal Coronavirus: da No Vax a No Mask, insomma.


Open | Alcuni commenti dei No Vax
Open | Hanno preso d’assalto la pagina Facebook dei pediatri

«Shitstorm in corso»

«Un vero medico, lotta per la salute dei suoi pazienti, voi guardate solo denaro. Fatevi una domanda: perché sono aumentati bimbi autistici e quelli con problemi di apprendimento?», scrivono i No Vax.

Preso di mira anche il post Facebook in cui pediatri di famiglia consigliavano l’uso della mascherina a scuola per i bimbi dai 6 anni in su. «La mascherina è un abominio, un segno di sudditanza e voi siete dei servi del potere», si sostiene. «Le mascherine sono pericolose, lasciate tranquilli i bambini», «Venduti», «I bambini non si toccano», «Ma i pediatri sono vaccinati?», si legge ancora.

Open | No Vax contro la mascherina per i bimbi

«Leoni da tastiera laureati su YouTube»

«I No Vax sono tornati. E si sono dati appuntamento sul post vaccini. Shitstorm in corso, il fenomeno è preoccupante», fanno sapere a Open dalla Federazione Italiana dei Medici Pediatri. I No Vax, infatti, «hanno condiviso alcuni nostri post nei loro gruppi e nelle loro bacheche in una deprimente “chiamata alle armi”. A centinaia si stanno riversando con insulti, diffamazioni e minacce». I commenti sono di ogni tipo: «massacriamoli», «brutti basta**i», «maledetti», «Dio vi deve punire», «andate a commentare perché ci stanno censurando».

Tutti gli insulti

Open | Da «brutti basta**i» a « massacriamoli»
Open | Da «maledetti» a «Dio vi deve punire»

«Noi non ci arrendiamo ai leoni da tastiera laureati su YouTube o indottrinati sui forum – concludono i pediatri italiani – Lavoriamo nella vita reale e nella più grande emergenza sanitaria nella storia siamo in prima linea per la salute dei bambini». La Federazione procederà con una denuncia alla Polizia postale. Di contro è nato l’hashtag #iosonoqui per sostenere i pediatri da mesi in prima linea per difendere i più piccoli da questa pandemia.

Open | La “chiamata alle armi” dei No Vax

Leggi anche: