Scopri di più su DOMINO, la nuova rivista sul mondo che cambia

Madonnina distrutta a sassate nel bresciano? No! Fatto avvenuto in Francia nel 2018

Madonnina distrutta a Brescia e nessuno dice niente? Ovvio! È successo in Francia nel 2018

L’undici giugno 2020 l’utente Andry.w (@AdryWebber) pubblica un tweet con la foto della statua di una Madonnina distrutta con il seguente commento: «Provincia di #Brescia Madonnina ridotta così a sassate i nostri simboli vengono distrutti e deturpati prova a farlo in una moschea».

La foto e il commento erano stati pubblicati in precedenza, il 9 giugno 2020, nella pagina Facebook di Andrea Carrino:

Vandalizzata statuetta della Madonna

Orrendo gesto di inciviltà nel Bresciano dove una Madonnina di terracotta è stata distrutta a sassate.

Scommetto che se fosse stata una moschea ad essere rovinata tutti sarebbero indignati.

Invece no, i simboli della nostra cultura e della nostra religione possono essere deturpati.

!!Adesso Basta!!

La foto della stessa Madonnina la troviamo pubblicata in un tweet del primo giugno 2020 dell’utente Virginio (@Juventino1810) in lingua francese:

Voilà le respect pour les chrétiens en France. La statue de la Vierge Marie détruite à Kedange-sur-Canner en Moselle…

Non c’è alcun riferimento al bresciano. Non solo, in un tweet successivo, l’utente Virginio specifica: «En Mai 2018 à Saint-Gemmes-d’Andigné». A questo punto non si tratterebbe soltanto di una foto scattata in Francia, ma persino del 2018. La conferma arriva grazie a un articolo del 2 giugno 2020 del sito Republicain-lorrain.fr dal titolo «Non, la grotte à la Vierge n’a pas été vandalisée».

Non fatevi ingannare dal titolo, l’articolo è di fatto un «fact-checking». La foto stava circolando nei giorni precedenti, come possiamo vedere dal tweet dell’utente Virginio, e il sindaco di Kédange-sur-Canner si era recato sul posto per verificare la statua alla quale si faceva riferimento fosse stata realmente vandalizzata: di fatto no, anche perché non è nemmeno la statua appartenente al proprio comune.

Il sito francese, oltre a ricondurre il tutto al 2018, cita anche la cittadina di Sainte-Gemmes-d’Andigné dove era avvenuto il fatto:

Après vérification, il s’avère que la photo de ce « post », diffusé sur facebook et partagé plusieurs fois avec émotion voire indignation, est celle illustrant un article paru en mai 2018 par le quotidien régional Ouest-France. Ce fait divers faisait effectivement état de dégradations dans un sanctuaire marial de type grotte mais à… Sainte-Gemmes-d’Andigné, dans le Maine-et-Loire, en région Pays de la Loire. Pas vraiment la porte d’à côté. Une fausse information, infox ou vous si vous préférez fake news, comme les réseaux sociaux en génèrent hélas quotidiennement. Méfiez-vous.

Ecco la foto della statua pubblicata nell’articolo del 2018 del sito Ouest-france.fr:

La data dell’articolo: 26 maggio 2018.

La stessa foto la troviamo sul sito Angers.maville.com (22 maggio 2018) e in un post Facebook del 25 maggio 2018 della pagina Gendarmerie départementale de Maine et Loire – 49 dove leggiamo che gli autori del gesto erano due ragazzini di 17 anni:

Le préjudice pour la Paroisse Saint-René est estimé à environ 1000 euros. Les constatations réalisées sur les lieux et les investigations menées par les gendarmes de la communauté de brigades de Segré-en-Anjou Bleu ont permis de mettre en cause deux mineurs qui ont reconnu les faits. Les deux mineurs, âgés de 17 ans, sont convoqués le 06 juillet 2018 devant la Justice.

La foto non era circolata erroneamente soltanto in Italia, era stata pubblicata il 3 giugno 2020 dalla pagina Facebook Kuya CFD (che si presenta come “organizzazione religiosa”) la quale sostiene che sia una statua situata nella Parrocchia Our Lady of Lourdes. Il post originale è scritto in filippino e ha ottenuto ad oggi oltre 5 mila condivisioni:

Conclusioni

Come possiamo ben notare, la foto non ha nulla a che vedere con Brescia o la provincia di Brescia, inoltre non riguarda un fatto avvenuto nel 2020 ma due anni fa in Francia.

Leggi anche: